Bastano 2 ingredienti naturali per pulire e disinfettare questo oggetto della cucina covo di germi e batteri

La casa può diventare, a nostra insaputa, un enorme ricettacolo di microorganismi dannosi per la salute. Alcuni oggetti che tocchiamo e utilizziamo praticamente ogni giorno possono raccogliere germi e batteri in quantità industriale.

Una corretta e costante pulizia è fondamentale per limitarne l’accumulo, ma i metodi tradizionali potrebbero non bastare. In questo articolo sveleremo perciò uno degli oggetti che più accumulano sporcizia in casa nostra e come occuparcene.

Incredibilmente, è anche uno di quelli che più entra a contatto coi nostri detergenti, ma il modo in cui lo trattiamo ne pregiudica l’igiene. Scopriamo di cosa si parla e soprattutto cosa serve per igienizzarlo a dovere.

Una calamita per lo sporco invisibile

Ci entriamo sempre in contatto dopo i pasti, perché la utilizziamo per lavare posate e stoviglie varie. Forse proprio per questo non ci rendiamo conto che dovremmo fare più attenzione proprio alla sua pulizia. Parliamo della spugnetta per i piatti.

È presumibilmente uno degli oggetti più sporchi in assoluto della casa, ma pochi sanno come pulirlo nel modo giusto. La sporcizia che si deposita sulla spugna proviene solitamente dai residui di cibo sulle stoviglie. In essi si annidano diversi agenti patogeni che potrebbero contaminarne la superficie.

Siamo noi stessi che diamo involontariamente una mano alla diffusione dei microorganismi, lasciando la spugna umida sul lavello finito di lavare. La puzza emanata è uno dei primi segnali della presenza di germi e batteri. Purtroppo, il classico lavaggio con acqua e sapone potrebbe non bastare a eliminarli definitivamente.

Per questo, ancora una volta, dovremo rivolgerci alla natura per occuparci della nostra spugnetta. Bastano 2 ingredienti naturali per pulire e disinfettare questo oggetto della cucina covo di germi e batteri. Si tratta di limone e tea tree oil. Ecco come fare.

Bastano 2 ingredienti naturali per pulire e disinfettare questo oggetto della cucina covo di germi e batteri

Prima di tutto dovremo procurarci una bacinella. Versiamo un po’ di acqua tiepida, un cucchiaio di succo di limone e qualche goccia di tea tree oil. Ora non dovremo fare altro che lasciare in ammollo la nostra spugnetta per un paio d’ore.

Scaduto il tempo la recuperiamo, la strizziamo bene e la sciacquiamo sotto l’acqua del rubinetto. In poco tempo dovremo averle restituito la pulizia che merita, regalandoci anche un gradevole profumo. Così la prossima volta che utilizzeremo la nostra spugna non dovremo più preoccuparci di contaminare le stoviglie.

Approfondimento

Addio ai cattivi odori nel forno con questo impeccabile rimedio naturale per riaverlo profumatissimo.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te