Basta una sola padella per portare in tavola un’orata velocissima e gustosa che sembra uscita dal forno 

Generalmente il pesce è uno dei piatti più amati dell’estate. Alcuni però tendono a non prepararlo per vari motivi. Non si vuole sporcare la cucina, non si ha voglia di sfilettarlo e fa troppo caldo. Quest’ultimo motivo però non ha veramente motivo di esistere, dato che non è necessario accendere il forno con queste alte temperature. Infatti, a volte basta una sola padella per portare in tavola un’orata gourmet per salvare con raffinatezza il pranzo o la cena. Scopriamo insieme in che modo possiamo preparare questo delizioso esemplare in poco tempo e ottenendo un risultato eccellente.

Come scegliere la migliore orata dal pescivendolo

Per ottenere un piatto da favola è necessario prima di tutto fare una scelta oculata al supermercato o dal pescivendolo. Bisogna quindi “addestrare” il proprio occhio e notare dei piccoli dettagli che sono fondamentali per capire quando è stato pescato. È necessario quindi effettuare una accurata osservazione degli occhi, della pelle, delle squame e delle branchie. L’occhio nel caso del pesce di giornata risulta convesso e trasparente e la pupilla ha un colore nero, ma brillante. Allo stesso modo sia le branchie che le squame risultano lucenti, quindi rosse e argentee. Le prime poi emettono proprio un odore marino, mentre le seconde non risultano aperte, ma ben aderenti al corpo. Seguendo queste piccole accortezze si riuscirà a comprare la migliore merce presente in commercio.

Basta una sola padella per portare in tavola un’orata velocissima e gustosa che sembra uscita dal forno

Al momento di cucinarle è necessario procedere con la pulizia, quindi basta passarle sotto l’acqua corrente ed eviscerarle. Per comodità però consigliamo di delegare questo passaggio all’addetto da cui si compra la merce. Poi prendere una padella bella ampia e condirla con un filo di olio extravergine di oliva. Pulire uno spicchio di aglio e metterlo a rosolare in modo da dorarlo da entrambi i lati. Una volta che risulta ben cotto, toglierlo e mettere le orate a cuocere aggiungendo anche un dito di acqua. Nel frattempo lavare e triturare il prezzemolo e aggiungerlo alla preparazione con il sale. Mettere a cuocere abbassando la fiamma per circa 5 minuti. Togliere poi le orate dal fuoco e continuare la cottura del sughetto. Una volta che si è ristretto versarlo sul pesce e servire in tavola.

Lettura consigliata

Una frittura da ristorante grazie al segreto degli chef per ottenere una panatura perfetta dorata e croccante

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te