Basta un filo di cotone per curare in poche ore le vesciche ai piedi

Con l’arrivo dei primi caldi è possibile si ripresenti il problema delle vesciche ai piedi. Tanto piccole quanto fastidiose, le vesciche si possono formare per varie ragioni. In ogni caso, possono renderci la vita davvero difficile, facendoci penare anche a stare in piedi. Di metodi per prevenirle e curarle ne sentiamo tanti, più o meno efficaci a seconda della pelle di ognuno. Ce n’è uno però, preso in prestito dai militari, che garantisce una guarigione quasi immediata. Per i soldati basta un filo di cotone per curare in poche ore le vesciche ai piedi. Capiamo bene di cosa si tratta.

Cause principali delle vesciche

I motivi per cui soffriamo di vesciche ai piedi possono essere diversi. Il dermatologo Carlo Gelmetti del Policlinico di Milano li ha raggruppati in tre fondamentali categorie: dermatite allergenica da contatto, disidrosi e altre cause meccaniche.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La vescica da dermatite viene a formarsi quando si è allergici a un materiale presente nella scarpa o nel calzino. È caratterizzata da un fastidioso prurito e talvolta da rossore. La disidrosi invece è quel problema cutaneo che provoca escrescenze su piedi e a volte anche sulle mani. Infine, le altre cause meccaniche sono determinati difetti di postura del piede che portano sfregamenti o eccessive pressioni della pelle. Quest’ultimo motivo è il più frequente.

Ora che sappiamo come vengono le vesciche, scopriamo come farle passare il più rapidamente possibile.

Basta un filo di cotone per curare in poche ore le vesciche ai piedi

I militari ne sanno di vesciche, viste le loro lunghe e frequenti marce. Per questo hanno escogitato un metodo perfetto per curarle in poco tempo. Tutto quello che dobbiamo fare è legare un filo di cotone a un ago. Ora perforiamo la vescica con l’ago da parte a parte, in modo che il filo di cotone rimanga all’interno sbucando però fuori da ambo i lati. Tagliamo via l’ago, cospargiamo con acqua ossigenata e lasciamo il filo di cotone nella vescica per una notte. Le fibre del cotone assorbiranno tutto il liquido della vescica. Il mattino dopo non dovremo far altro che estrarre il filo di cotone, coprire la ferita con un cerotto e riprendere serenamente a camminare.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te