Basta solo 1 semplice mossa poco conosciuta per proteggere le piante dal caldo

Questo periodo estivo, in particolare i mesi di luglio e agosto, mette a dura prova la vita di molte delle nostre piante, a causa dell’aumento delle temperature.

In questa stagione, i nostri fiori e le nostre piante necessitano di maggiori attenzioni ed è giusto che noi ce ne prendiamo cura con piccoli accorgimenti.

È fondamentale, durante questo periodo caldo, annaffiare le piante e non dimenticarcene, tenendo presente che ogni pianta necessita di cure precise.

Basta solo 1 semplice mossa poco conosciuta per proteggere le piante dal caldo

La rete ombreggiante è una soluzione sensazionale contro il caldo intenso che ha, a sua volta, una notevole influenza sulla produttività.

Nonostante siano utili su tutte le piante, queste vengono particolarmente utilizzate dai coltivatori per evitare che le angurie si spacchino.

Le piante sono in grado di sopportare alte temperature ma fanno davvero difficoltà a svilupparsi sopra i 30 gradi.

Per questa ragione, le reti ci saranno utili ad abbassare la temperatura in caso di caldo troppo intenso, proteggendo le nostre piante.

È un metodo geniale per coprire le piante, permettendo comunque alla luce di passare e all’aria di circolare correttamente.

Se puntiamo al risparmio, uno dei sistemi ombreggianti più economici è quello che prevede l’utilizzo di canne di bambù.

Vengono disposte formando una stuoia di arelle posizionate su paletti di legno di circa 50 cm.

Le stuoie hanno la funzione di proteggere le nostre colture e la cosa fantastica è che possono anche essere spostate senza difficoltà.

In questo modo, proteggeranno le nostre piante dal sole ma non solo, le salveranno anche dalla pioggia o grandine, eventi atmosferici temuti dai coltivatori.

Basta solo 1 semplice mossa poco conosciuta per proteggere le piante dal caldo, è importante prendercene cura.

Consigli

Molti non sanno che un eccesso di irrigazione può danneggiare la salute delle piante, tendiamo infatti durante l’estate ad esagerare con la quantità di acqua.

Il miglior modo per calcolare il giusto quantitativo da dargli è quello di basarsi sulla temperatura e l’umidità dell’ambiente in rapporto alla dimensione del vaso.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te