Basta sbagliare questo passaggio per rovinare completamente la cottura della carne

Anche i piatti apparentemente più semplici possono nascondere delle insidie. Questo accade perché quando cuciniamo delle ricette all’apparenza poco complicate, tendiamo ad essere meno concentrati. Se infatti notiamo che i passaggi non sono tanti o che non risultano essere particolarmente difficili, è un atteggiamento diffuso quello di abbassare la guardia. Attenzione però, in cucina così come in tanti altri ambiti, l’apparenza può ingannare.

Dietro l’angolo  

Come esempio di questo concetto, in questo articolo vogliamo soffermarci sulla cottura della carne. Possiamo renderci conto di come, rispetto alla preparazione di un dolce o di un primo con un condimento importante, cuocere una bistecca non richiede la stessa preparazione. Certamente tutto ciò è vero ma, al fine di raggiungere un ottimo risultato, ogni dettaglio deve essere calibrato alla perfezione. L’errore infatti è dietro l’angolo, e oggi ne vogliamo svelare uno molto comune. Infatti basta sbagliare questo passaggio per rovinare completamente la cottura della carne.

Al momento giusto

Se quando cuociamo un pezzo di carne non incontriamo difficoltà nel numero di ingredienti o nei tempi di cottura, le insidie si celano dietro quello che gli inglesi definirebbero con il termine “timing”. A parole povere, indovinare il momento giusto in cui affrontare passaggi chiave è il segreto per la buona riuscita del piatto. A tal proposito, vediamo perché basta sbagliare questo passaggio per rovinare completamente la cottura della carne. In molti senza pensarci decidono che il momento giusto per salare la carne, azione fondamentale tra l’altro, sia durante la cottura. Ovvero quando la cane cuoce in padella.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Duole dire che purtroppo non esiste momento peggiore per condire il nostro pezzo di carne. Rischiamo infatti che il sale, il quale per natura assorbe umidità e acqua, attiri a sé tutti i liquidi che la carne è solita rilasciare al momento della cottura. Come conseguenza, presenteremo un secondo asciutto, privo di quella componente succosa che, inutile dirlo, è in grado di fare la differenza. Per questo motivo, un ottimo momento per aggiungere questo condimento è a fine cottura quando, dopo aver spento il fuoco, lasceremo riposare la carne per qualche minuto. Versiamo quindi in questo frangente il sale e, senza rimpianti, potremo servire un piatto indimenticabile e succoso al punto giusto.

Consigliati per te