Basta risotto e minestrone, ecco la nuova tendenza a tavola per fare un pieno di salute in stile orientale

L’alimentazione un poco alla volta sta cambiando. Diventa più leggera e dà spazio anche maggiormente alle pietanze crude. Inoltre, non è presente solo in Italia un’alimentazione ricca e salutare. Possiamo imparare anche dai popoli lontani, che prediligono altri stili. La macrobiotica giapponese, ad esempio, è molto diffusa nel Mondo. È vero che vi sono alcuni cibi tipici della loro cultura. Ne è un esempio l’uso delle alghe wakame. Si tratta di un ottimo alimento per dimagrire e sfoggiare un ventre piatto. Donerebbe, inoltre, dinamicità e spingerebbe a bruciare maggiori calorie. Allora basta risotto e minestrone, ecco la nuova moda che entra in cucina.

La ciotola del Buddha

Le Buddha bowl, ovvero le ciotole di Buddha, sono la nuova tendenza. È una ciotola riempita di un po’ di tutto, apparentemente. Si chiamano così perché assomigliano a quelle dei monaci buddisti. Costoro, mendicano per raccogliere nella ciotola il cibo che le persone offrono loro, come faceva Buddha. Noi siamo abituati ai risotti e ai minestroni. Ma esistono anche cucine che utilizzano insieme ingredienti cotti e crudi. Ne è un esempio la Buddha bowl, appunto, una ciotola riempita di alimenti che rispettano tra loro una certa proporzione.

È un piatto ben equilibrato che dà spazio a verdure crude e cotte. Ci sta dentro in genere fino al 25% di cereali, lo stesso per le proteine vegetali (fagioli, piselli, ecc.). Tra il 50% e 75% di ortaggi cotti e crudi, semi oleosi e un condimento. Siamo nel puro mondo vegetariano. Ecco una ricetta che utilizza degli spaghetti di grano saraceno, delle verdure crude e del tofu. Sembra insomma un’insalatona, ma più ricca di componenti di varia origine.

Ingredienti per 2 persone

  • 100 g di spaghetti di grano saraceno o equivalente;
  • 2 zucchine piccole;
  • 1 carota;
  • 120 g di germogli di bambù;
  • 1 pezzo di tofu;
  • 5 g di semi di sesamo nero;
  • 5 g di cardamomo;
  • uno spicchio di aglio;
  • 3 cucchiai di succo di limone;
  • 10 g di acqua di zenzero;
  • 4 ravanelli;
  • 100 g di cavolo cappuccio viola;
  • un pezzetto di radice di zenzero fresca;
  • 20 g di Tamari o Shoyu;
  • olio EVO;
  • sale fino q.b.

Basta risotto e minestrone, ecco la nuova tendenza a tavola per fare un pieno di salute in stile orientale

Cominciamo col preparare l’acqua di zenzero. Grattugiamo la radice, senza la scorza, che sistemiamo in un sacchetto. Immergiamo in acqua per aromatizzarla. Ora mariniamo il tofu, tagliandolo a pezzetti (quadratini, triangolini…). Mariniamoli con il succo di limone e l’acqua di zenzero. Cuociamo poi gli spaghetti che, scolati, condiremo con un po’ di olio EVO, mettendoli in una ciotola. Tagliamo a listelli zucchine e carote, per saltarle in padella con uno spicchio di aglio e un filo d’olio. Mettiamo da parte e in padella rosoliamo il bambù e il cardamomo. Scoliamo il tofu dalla marinatura, lo asciughiamo e rosoliamo anch’esso in padella con un filo d’olio. Prepariamo il crudo, affettando i ravanelli e il cavolo.

Passiamo ora a comporre il piatto. Sistemiamo gli spaghetti in un piatto piano e un po’ largo. Poi geometricamente abbiniamo i vari ingredienti uno accanto all’altro, senza mischiare. Starà poi al nostro gusto abbinare di volta in volta, mentre si mangia, gli alimenti che più ci aggradano. Un’alimentazione diversa ma ricca di salute.

Approfondimento

Ecco come cuocere nel modo migliore il riso secondo l’antica tradizione giapponese

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te