Basta osservare questa caratteristica della buccia per capire se l’ananas è buono o se è ancora troppo acerbo

Tra i frutti esotici che hanno conquistato i gusti e le tavole degli italiani figura senza ombra di dubbio l’ananas. Originario dell’America centrale e meridionale, il curioso ananas è diventato negli anni uno dei frutti più diffusi in tutto il Mondo. E per una buona ragione: non solo il suo sapore dolce e fresco ha conquistato i palati di tutti, ma l’ananas è anche ricchissimo di vitamine e di minerali, ed è un’aggiunta preziosa alla nostra dieta. C’è però un ostacolo da superare: la poca dimestichezza culturale degli italiani con questo frutto esotico, si fa sentire quando arriva il momento di selezionarne uno al supermercato. Come scegliere l’ananas migliore? Lo vogliamo ovviamente ben maturo, non acerbo ma nemmeno a uno stadio di maturazione troppo avanzato. Fortunatamente ci sono alcuni indizi che ci fanno capire se l’ananas è maturo al punto giusto.

Osserviamo il colore della buccia negli spazi tra gli “spicchi”

La buccia dell’ananas ha un caratteristico pattern “a diamante”, con piccoli spicchi ben distinti. Osservando lo spazio tra gli spicchi, possiamo valutare lo stato di maturazione dell’ananas. Le piccole “scanalature” tra gli spicchi dovrebbero essere color giallo chiaro. Se sono verdi, vuol dire che l’ananas non è ancora maturo. Se invece sono giallo scuro o marroncine, significa che l’ananas è a uno stadio di maturazione piuttosto avanzato. Possiamo scegliere un ananas con le scanalature della buccia color giallo scuro o marroncino solo se abbiamo intenzione di consumarlo in giornata. Ma ci sono anche altri indizi a cui dobbiamo fare attenzione.

Basta osservare questa caratteristica della buccia per capire se l’ananas è buono o se è ancora troppo acerbo

Usiamo anche il naso per capire se il nostro ananas è maturo. Annusiamo la parte terminale dell’ananas. Dovrebbe avere un odore dolciastro. Se non ha alcun odore, vuol dire che l’ananas non è ancora completamente maturo. Ma oltre agli occhi e al naso, possiamo usare anche le mani per capire lo stato di maturazione dell’ananas.

La buccia deve essere leggermente cedevole ma non molle

Basta osservare questa caratteristica della buccia durante la selezione per scegliere sempre l’ananas migliore: la consistenza. Palpiamo delicatamente la buccia. Essa deve essere leggermente morbida, ma non troppo. Se la buccia è completamente dura, vuol dire che l’ananas non è ancora maturo, mentre se è abbastanza molle da poterla premere facilmente, vuol dire che è troppo maturo. Ma se abbiamo accidentalmente portato a casa un ananas ancora acerbo, niente paura. Possiamo usare qualche semplice trucchetto per farlo maturare più in fretta.

Approfondimento

Chi butta il ciuffo dell’ananas fa un grave errore perché basta una mossa semplicissima per far ricrescere la pianta, ecco quale.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te