Basta cucinare le solite patate al forno perché impazziremo con questo contorno siciliano profumato e gustoso

Un vecchio detto popolare siciliano diceva che “chi mangia patate non muore mai”. Effettivamente, le patate rappresentano un alimento molto ricco di nutrienti, altamente saziante ed economico. Nei periodi di maggiore povertà, poteva soddisfare tutta la famiglia, era facile da recuperare nelle campagne e rappresentava il piatto principale a tavola.

Molti utilizzano ancora questo antico proverbio, perché rimane una pietanza versatile, che piace a tutti e riempie lo stomaco con pochi bocconi. Sono davvero tantissime le ricette che impiegano le patate, ma il classico contorno adatto a molti secondi è cucinarle al forno.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
La nuova friggitrice ad aria che amerai: zero odori, zero schizzi

SCOPRI IL PREZZO

Oil free

Anche se nessuno rinuncerebbe a gustarne una porzione, si potrebbero insaporire maggiormente, per non mangiare sempre la stessa versione.

Basta cucinare le solite patate al forno perché impazziremo con questo contorno siciliano profumato e gustoso

Le patate al forno alla siciliana sono un’ottima alternativa a quelle tradizionali semplici, ma molto più sfiziose e insaporite. Oltre a essere un valido piatto d’accompagnamento, potremmo servirlo anche come pietanza unica per pranzi o cene veloci. Per realizzare la ricetta, serviranno i seguenti ingredienti:

  • 600 gr di patate gialle;
  • 100 gr di olive nere denocciolate;
  • 30 gr di capperi;
  • 100 gr di pangrattato;
  • 100 gr di pomodorini;
  • 200 gr di tonno in scatola;
  • 80 gr di pecorino o grana grattugiato;
  • sale, olio e pepe q.b.

Chi vuole accelerare i tempi, può sbollentare prima le patate, poi bisognerà tagliarle a fette spesse circa un centimetro e adagiarle nella teglia foderata con carta forno.

Nel frattempo, eliminiamo il sale dai capperi, tenendoli qualche minuto ammollo nell’acqua. Laviamo i pomodorini, tagliamoli a spicchi e condiamoli con olio extravergine d’oliva e sale. Quindi, mettiamo nella teglia, sopra le patate, i capperi, i pomodorini, il tonno, il formaggio e le olive.

Condiamo il tutto con olio, sale, pepe e inforniamo a 180 gradi per 25 minuti, finché non vedremo le patate dorate. Prima di servirle, tostiamo in padella il pangrattato con olio e sale e cospargiamolo sulle patate, saranno pronte per essere servite. In alternativa al tonno e ai capperi, possiamo aggiungere circa 70 gr di acciughe tagliate a piccoli pezzetti.

Allo sfincione

Un altro modo per fare un figurone è prepararle “allo sfincione”, ovvero usando il condimento di una tipica pizza a teglia siciliana. Gli ingredienti sono:

  • 600 gr di patate;
  • 2 cipolle bianche;
  • 100 gr di caciocavallo a dadini;
  • 300 gr di pelati;
  • acciughe;
  • pangrattato;
  • origano, sale, pepe e olio.

In una pentola, facciamo appassire le cipolle con il pomodoro pelato, le acciughe, sale e pepe, per circa 20 minuti. Sbollentiamo le patate e facciamole a fettine, così da metterle in una teglia foderata. Versiamo sopra il sugo e aggiungiamo il caciocavallo, l’origano e alla fine il pangrattato e inforniamo per 30 minuti a 200 gradi. Facciamo raffreddare e gustiamole insieme a un buon vino rosso.

Quindi, basta cucinare le solite patate al forno perché impazziremo con questo contorno siciliano profumato e gustoso, realizzato in due varianti semplici ma stuzzicanti.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te