Basta cambiare punto di vista per essere davvero ottimisti, felici e vivere bene

A volte la felicità può sembrare un obiettivo irraggiungibile. Le mille difficoltà quotidiane, i problemi che si accumulano, gli imprevisti che rovinano sempre i piani. Eppure basta cambiare punto di vista per essere davvero ottimisti, felici e vivere bene.

Mantenere la concentrazione su ciò che va bene

Per capire al meglio cosa vuol dire mantenere la concentrazione su ciò che va bene facciamo un esempio. Ci arriva una multa a casa che dobbiamo pagare subito. Vorremmo prendere l’auto per correre subito in tabaccheria, ma in questo momento ce l’ha un altro membro della famiglia. Allora decidiamo di prendere lo scooter, che però non parte. La tabaccheria dista 1km e decidiamo di andarci a piedi. Arrivati là però c’è una coda molto lunga e ci tocca aspettare più di mezz’ora.

Ecco, questo è un esempio in cui tutto ciò che deve andare bene sta andando bene. Anche se questa può sembrare una serie infinita di problemi, in realtà sono solo segnali che ci dicono che siamo persone fortunatissime. Il segreto sta nel mantenere l’attenzione su ciò che va bene. Se dobbiamo pagare una multa è perché possediamo un’auto. Se l’auto non c’è è perché l’ha presa un marito, una sorella, un/a figlio/a che amiamo. Certo, il motorino non va, ma lo abbiamo ed è un mezzo alternativo davvero comodo. Dobbiamo camminare per 1km, ma vuol dire che siamo in salute e possiamo camminare senza difficoltà. Infine c’è la lunga attesa, ma per fortuna possiamo contare sui cellulari, film, libri, notizie e musica per poter passare il tempo.

La parola magica

Basta cambiare punto di vista per essere davvero ottimisti, felici e vivere bene. Purtroppo è semplice guardare solo a su tutto ciò che non funziona, dimenticandoci invece di ciò che funziona. Bisogna capire e accettare il fatto che nella vita non può sempre andare tutto bene. Focalizzarci solo sugli avvenimenti negativi è la strada diretta per vivere male, è puro vittimismo.

Impariamo quindi a concentrarci su ciò che funziona e che va bene, semplicemente con una parola: grazie. Ringraziamo fin da quando ci svegliamo, per aver dormito in un letto pulito e in una casa sicura. Per avere accanto o sotto lo stesso tetto una o più persone che amiamo. Ringraziamo anche di poterci alzare dal letto, di poter camminare sui nostri piedi e sulle nostre gambe. E ringraziamo di avere una cucina, dover poter mangiare.

Come abbiamo detto le cose non potranno mai andare tutte bene. Ma tenendo viva l’attenzione su ciò che funziona saremo pronti ad affrontare tutto ciò che ci capiterà. I fautori della nostra felicità siamo solo noi.

Consigliati per te