Basta alle tristi insalate e al pinzimonio, ecco cosa mangiare in estate di fresco per rimanere leggeri con gusto e raffinatezza 

Quando il caldo comincia a farsi sentire, molti tendono a dedicarsi meno ai piaceri della tavola. I motivi sono molteplici: le temperature alte, la scarsa voglia di cucinare e il desiderio di gustare qualcosa di fresco. Per rispondere a tutte queste esigenze, consigliamo dunque di dare un’occhiata ai ricettari provenienti da zone notoriamente calde, come il Medio Oriente o l’Andalusia. Per questo oggi proponiamo una variante di una preparazione famosissima del Sud della Spagna. È infatti giunta l’ora di dire basta alle triste insalate e al pinzimonio con questa leggerissima ricetta che unisce il sapore del pesce con la dolcezza della frutta. Scopriamo insieme come fare per preparare una variante del tanto famoso gazpacho da servire come antipasto o aperitivo.

Un mix esplosivo per le papille gustative da provare subito. Ecco gli ingredienti:

  • 200 g di fragole;
  • 200 g polpa di melone arancione;
  • 60 g di mollica di pane;
  • 8 gamberetti di medie dimensioni;
  • erba cipollina q.b.;
  • olio EVO q.b.;
  • sale fino q.b.;
  • pepe nero q.b.

Basta alle tristi insalate e al pinzimonio, ecco cosa mangiare in estate di fresco per rimanere leggeri con gusto e raffinatezza

Generalmente la versione originale viene preparata con cetriolo, aglio, mollica di pane e pomodoro, trattati in maniera particolare. In questo caso invece basta lavare tutta la frutta, rimuovendo le parti di scarto. Poi inserirla all’interno di un mixer, accompagnandola con la dose indicata di mollica di pane. Azionare con il tasto di accensione alla massima potenza e unire nel frattempo a filo l’olio. Aggiungere poi il sale nella quantità desiderata e il pepe nero. Se non piacessero i sapori troppo piccanti, quest’ultimo può essere tranquillamente estromesso dalla ricetta. Prendere poi un colino a maglie strette e filtrare il composto ottenuto all’interno di una ciotola per eliminare eventuali impurità e ottenere una consistenza liscia e omogenea. Assaggiare e, se necessario, aggiustare i sapori.

Poi procedere con i gamberi. Prima di tutto è necessario sgusciarli e rimuovere la parte nera presente all’interno con l’ausilio di uno stuzzicadenti. Riporli poi in verticale a due a due usando uno stecco. Cuocere gli spiedini con un filo di olio su entrambi i lati. Versare in tre bicchieri bassi il gazpacho “dolce” e infilare al suo interno due gamberi per porzione. Lavare e tagliare l’erba cipollina per guarnirne la superficie.

Lettura consigliata

Pronto in poco tempo e perfetto per i giorni di festa, questo primo piatto di mare stupirà tutti con una spesa minima

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini alimentari ed eventuali intolleranze dei nostri lettori e per questo motivo si raccomanda di rivolgersi al proprio medico riguardo a cibi che potrebbero causare danni alla propria salute. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te