Basbousa, budino di semolino arabo

La cucina araba ha dolci che non sono secondi a nessuno. Il profumo dello sciroppo di zucchero, dell’acqua di rose, tutto è buono e dolcissimo nella cucina araba per quanto riguarda i dessert di fine pasto. Il Basbousa, budino di semolino arabo, è uno di questi dolci. È composto da semolino cotto che viene poi guarnito con mandorle, acqua di rose e miele ed è di facilissima realizzazione ma di grande effetto.

Si prepara in poco tempo ed è l’ideale se si vuole aggiungere una nota molto dolce a un pasto magari già elaborato di suo.

Vediamo come realizzare il Basbousa, budino di semolino arabo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Ingredienti

  • 500 gr di semolino;
  • 30 ml di olio di semi;
  • 120 gr di zucchero semolato;
  • 150 ml di latte;
  • 50 ml di acqua;
  • 2 cucchiaini di lievito per dolci;
  • mandorle per decorare;
  • 250 gr di altro zucchero semolato;
  • 125 ml di acqua;
  • 1 cucchiaio di succo di limone;
  • 1 cucchiaio di miele;
  • estratto di vaniglia.

Basbousa, budino di semolino arabo

In un pentolino, scaldare il latte con l’acqua e l’olio. Versare lo zucchero e scioglierlo bene sul fornello acceso. Unire quindi il lievito e il semolino e cuocerlo per bene. Il composto dovrà sembrare bagnato.

Far riposare nel pentolino per circa dieci minuti.

Prendere una teglia da forno e rivestirla di carta da forno. Versarvi il composto al semolino e, con l’aiuto delle mani, spargerlo per tutta la lunghezza della teglia. Si dovrà ottenere uno strato spesso circa un centimetro.

Ritagliare il composto a rombi e porvi una mandorla in mezzo. Una mandorla per ogni rombo almeno.

Riscaldare il forno statico a 180° e infornarvi il semolino. Cuocere per circa mezz’ora.

Per fare lo sciroppo, versare i 250 gr di zucchero con l’acqua, il succo di limone, il miele e l’estratto di vaniglia.

Far bollire il tutto e lasciare andare per circa otto o sette minuti circa. Sfornare il dolce e versarvi sopra lo sciroppo bollente.

Lasciare che lo sciroppo impregni bene il dolce e attendere che si raffreddi prima di servirlo, tagliato a rombi appunto.

Il dolce si conserva per una settimana in una scatola di latta.

Consigliati per te