Bank of America potrebbe continuare a salire e puntare ai massimi del 2006

Sulle piazze azionarie americane, Bank of America potrebbe continuare a salire e puntare ai massimi del 2006.

Wall Street continua a mostrare forza rialzista e al momento tranne repentine inversioni della tendenza in corso, il rialzo potrebbe continuare per un altro 7/10% ancora, fino alla prima settimana di agosto. Proprio in questa data, attendiamo la formazione del massimo annuale e l’inizio poi di un ribasso fino ad ottobre 2022/marzo 2023.

Come approfittare di questo scenario appena ipotizzato?

Come al solito, consigliamo di diversificare puntando sull’indice azionario mondiale diversificato in base al PIL e di mantenere per almeno 5 anni, anche se il tempo ideale (probabilità superiori all’80% di ottenere un risultato positivo)  è di 10 anni.

Inoltre, con una parte residuale del proprio portafoglio, si potrebbe comprare sempre in ottica da cassetto un paniere di titoli azionari. Oggi, il nostro Ufficio Studi ha analizzato il titolo Bank of America.

La società fornisce prodotti e servizi bancari e finanziari a singoli consumatori, imprese e investitori istituzionali di tutto il Mondo.

Bank of America potrebbe continuare a salire e puntare ai massimi del 2006

Il titolo (NYSE:BAC) ha chiuso l’ultima giornata di contrattazione a 33,37 dollari per azione. Da inizio anno, ha segnato il minimo a 29,57 ed il massimo a 34,37. Il massimo poliennale è stato segnato nell’anno 2006 a 48,85.

Il rapporto PE (17,7x) è inferiore al mercato statunitense (21,6x).

Si prevede che gli utili cresceranno del 9,9% all’anno.

Dividend yield del 2,16%.

Le raccomandazioni degli altri analisti (28 giudizi)  stimano un fair value a 35,55. I nostri calcoli invece, portano ad un prezzo obiettivo di 33 dollari in linea con la quotazione attuale. Il nostro giudizio comunque, molto probabilmente verrà rivisto al rialzo nei prossimi 6 mesi.

La nostra strategia di investimento

Nonostante le quotazioni siano sul fair value, la tendenza dei grafici esprime direzionalità in corso e quindi il movimento potrebbe continuare. Il consiglio per chi possiede il titolo è di mantenere di lungo termine con stop loss a 29,56 e target a 6/9 mesi in area 42 e poi a 18/24 mesi da oggi verso i massimi dell’anno 2006 in area 48,85. Primo supporto di breve a 31,78. I livelli sono uguali per chi vuole comprare il titolo a mercato.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te