Banche italiane sotto i riflettori a Piazza Affari

La giornata di oggi si apre con due notizie decisamente importanti per le banche italiane. La prima è una possibile fusione di UBI Banca e la seconda è la vendita di una porzione di NPL (Non PerformingLoan) da parte di Unicredit. Queste due notizie possono avere un effetto molto positivo su questi due titoli azionar nel medio termine. Per sfruttare queste indiscrezioni gli investitori  potrebbero  investire da subito  anticipando così i futuri cambiamenti di prezzo. In questo momento la situazione economica globale è in netto miglioramento e questo potrebbe ulteriormente incrementare il prezzo di queste due banche.

La vendita degli NPL

Unicredit vende in Bulgaria un portafoglio di NPL (Non PerformingLoan) attraverso la sua sussidiaria UniCredit Bulkbank. La banca ha appena concordato la vendita pro-soluto cioè una vendita dove il cessionario quindi Unicredit non ha responsabilità di un eventuale inadempienza. Per capire l’influenza che questa vendita potrebbe avere sul titolo bisogna prima capire cosa sono gli NPL. Questi vengono anche definiti in italiano crediti deteriorati, cioè sono dei crediti delle banche, dove i debitori non riescono a pagare in parte o del tutto il proprio debito. Liberandosi di questi crediti il bilancio di Unicredit (UCG)   potrebbe migliorare e dare una spinta verso l’alto al titolo. Soprattutto visto che la vendita di questi crediti deteriorati si aggira intorno ai 50 milioni di euro.

UBI  Banca e la fusione

Ecco di cosa si parlerà per tutta la settimana. Questa notizia potrebbe essere molto importante per tutto il settore bancario italiano e europeo. Secondo alcune indiscrezione questa fusione potrebbe essere inoltre la prima di una lunga serie. La situazione patrimoniale molto solida e le dimensioni elevate della banca, potrebbero dare un’ottima spinta al titolo nei prossimi due mesi. Le notizie in questo momento sono veramente poche e poco precise. Infatti non si conosce ancora adesso la possibile banca che farà la fusione con UBI Banca (UBI). Alcuni analisti credo che la fusione potrebbe avvenire con Banco BPM. Queste due notizie potrebbero dare grandi soddisfazioni  agli investitori, chiaramente bisognerà mantenere nel proprio portafoglio questi titoli per un buon lasso di tempo.

 

Approfondimento

Migliori azioni da comprare fra le banche italiane: le tre vicino ad un rialzo

©Riproduzione riservata. Tutti i testi e le immagini sono protetti da copyright di ProiezionidiBorsa

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.