Azioni rischiose da comprare che potrebbero anche volare

Investire è sinonimo di rischio. Alcuni tendono a limitarlo ma altri preferiscono sfruttarlo. Ecco le azioni rischiose da comprare.

Azioni rischiose da comprare

Tra le azioni rischiose da comprare si distingue un nome, Kraft Heinz (KHC). Recentemente le trimestrali hanno sorpreso sugli utili ma la crescita organica è ancora un punto debole. Punto debole anche per lo stesso Warren Buffett il quale ha ammesso, non più tardi dello scorso febbraio, di averlo pagato troppo. Ma se la questione crescita e vendite non verrà risolta allora le azioni faranno fatica a trovare un grande rialzo. Perché comprare le azioni Kraft Heinz?

 Le azioni Kraft Heinz?

In considerazione dei diversi punti deboli illustrati, perché comprare le azioni Kraft Heinz? Per un motivo molto semplice: il rischio è tutto nell’immediato futuro. I risultati del terzo trimestre non sono stati entusiasmanti ma, sicuramente,  erano migliori dei precedenti. Inoltre, se da un lato i ricavi sono diminuiti dell’1,1, il l reddito operativo ha registrato un aumento del 9,8% insieme all’utile netto a 45,5% su base annua. A questo si aggiunga un prezzo delle azioni particolarmente basso. Tutti punti a vantaggio di Kraft Heinz . Ma nonostante questo, rimane tra le azioni rischiose da comprare solo se si è un investitore che è in cerca di azioni su cui speculare.

Fai trading sui mercati più famosi del mondo ed esplora le infinite opportunità con Plus500

Inizia a fare trading »

Il 76,4% degli investitori al dettaglio perde denaro sul proprio conto quando negozia CFD con questo fornitore. Dovresti considerare se puoi permetterti di correre il rischio elevato di perdere i tuoi soldi.

 Piazza Affari

Ma esistono azioni italiane rischiose da comprare a Piazza Affari. O per meglio dire: azioni da monitorare con attenzione. Infatti secondo un report di Mediobanca Securities sul fronte degli utili alcuni bancari italiani sarebbero azioni rischiose da comprare. La colpa? In parte del rallentamento del rally dei Btp. Come è noto il 5 novembre gli istituti di credito tricolore inizieranno a pubblicare le rispettive trimestrali.

Il settore da monitorare secondo Mediobanca

Nel mirino ci sono Intesa Sanpaolo e, nei giorni successivi, Mps, Banco Bpm, Creval, Unicredit, Bper, Credem, Ubi e Popolare di Sondrio. Ebbene, le cifre toccate nel secondo trimestre, per gli utili, sono state di 3,76 miliardi di euro. Ma al 30 settembre, secondo le proiezioni di Mediobanca  Securities, si dovrebbero vedere non più di 2,93 miliardi di euro. Ovvero un calo del 22%. Bancari, quindi sotto pressione. Unica eccezione: Intesa Sanpaolo.

Perché comprare azioni Intesa Sanpaolo

Da Mediobanca consigliano, quindi, di puntare su Intesa. Ma perché comprare azioni Intesa Sanpaolo? Gli esperti sottolineano che Intesa Sanpaolo può contare sul risparmio gestito e, nello specifico, su una raccolta che cresce per 3,5 miliardi da inizio anno e per 4,9 miliardi.

Scopri Plus500
Scopri Plus500

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.