Azioni da comprare: come sceglierle?

 Il ribasso in corso non ci fa cambiare idea: questo è il momento migliore per concentrarsi su quali sono le migliori azioni da comprare in Borsa in ottica di ulteriori rialzi nelle prossime settimane e mesi.

Analisi fondamentali, grafici, algoritmi e metodologie varie di selezione e stock picking sono certamente validissime.

Talvolta però è sufficiente scendere di un gradino per vedere le cose nella loro semplicità e ovvietà.

Gli Oscar italiani della marche: una passerella da sfruttare

Cosa meglio di un premio destinato a riconoscere i migliori brand presso il pubblico ci indica con precisione l’umore del grande pubblico verso un marchio e di conseguenza, se quotato, le rispettive azioni?

E’ chiaro che il pubblico italiano da solo non fa la differenza nell’era del mercato globale.

Ma è comunque un indicatore aggiuntivo che può dare conferme o viceversa smentire che una certa azione sia un buon investimento.

Peccato solo che al primo posto sia tornato un grande gruppo che da sempre rifugge la quotazione come Ferrero.

E pensare che ora coi Nutella Biscuit volerebbe alle stelle.

Subito dietro l’industria dolciaria piemontese torna al secondo posto Ferrari.

Tra i brand prodotto vince l’americana Coca Cola (KO).

Azione da tenere in portafoglio da sempre.

Così come Amazon (AMZN) che primeggia nel segmento digitale.

La palma di migliore azienda dinamica se ‘aggiudica Samsung ma non direttamente bensì tramite la controllata Jbl.

Per inciso precisiamo che la sesta edizione di “Best Brands 2019” si è tenuta ieri sera a Milano negli studi Rai di via Mecenate.

La classifica Corporate per esteso

Andando a caccia di altre azioni da inserire in portafoglio scorriamo la classifica corporate.

Ferrero dunque è tornata al top dopo il secondo posto del 2018 dietro Ferrari (RACE), e si riappropria del ruolo di miglior marca azienda che le apparteneva continuativamente sin  dal 2015, primo anno della ricerca.

Il settore auto domina

Ferrari pertanto al secondo posto e davanti a un drappello di aziende sempre del settore auto.

Settore presente con 4 marchi nella top ten.

A tal proposito meglio non mettere in portafoglio solo titoli di questo settore per cui sarà opportuno selezionare introducendo altri criteri quelli più attraenti.

Diciamo che tra le azioni da comprare nel segmento auto ne peschiamo un paio oltre a Ferrari da scegliere tra:

Bmw e Volkswagen rispettivamente al terzo e quarto posto, chiude  Toyota in decima posizione.

Una menzione anche per il meritato sesto posto di Pirelli.

Una Top ten di aziende vincenti e di azioni da comprare

Altro marchio presente nella Top Ten ma non quotato è Barilla piazzatasi vicino a una delle pochissime azioni francesi attraenti quale è L’Oreal.

Le new entry sono  Eni e Lidl, rispettivamente all’ottavo e nono posto.

Insomma formare un paniere di titoli azionari pescati tra questi marchi di grande appeal sul pubblico è soluzione nazional-popolare ma, visto che di vendite vivono le aziende, forse proprio per questo scelta vincente.

©Riproduzione riservata. Tutti i testi e le immagini sono protetti da copyright di ProiezionidiBorsa

Trova il tuo broker

Tickmill
Fisher Investments
Ava Trade

Consigliati per te

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

Acconsento al trattamento dei miei dati personali secondo il GDPR 2016/679 UE per le comunicazioni da parte di Proiezionidiborsa S.r.l. in relazione alle iniziative proprie e/o di società controllate e/o collegate. Dichiaro, inoltre, di aver preso visione della Privacy Policy.