Avremo rose sempre fiorite e incredibilmente belle grazie a questo preziosissimo segreto conosciuto solo dai migliori vivaisti 

Avere delle rose in giardino o all’interno della propria casa è una vera e propria fortuna. Sono fiori meravigliosi, i più eleganti in assoluto, simbolo dell’amore e della passione.

Impreziosiscono qualsiasi luogo in cui si trovano e sarebbe bello riuscire a mantenerle belle e rigogliose sempre. Ad alcuni questo potrebbe sembrare un miraggio, ma basterebbe conoscere pochi e semplici trucchetti utili per far sì che le nostre rose si mantengano sempre nella loro forma migliore.

È questo il momento del loro massimo splendore

Esistono molte varietà di rose, che differiscono per colori e caratteristiche. Alcune fioriscono già ad aprile, altre a maggio e altre ancora a giugno.

Per averne tantissime nel nostro giardino potremmo anche imparare a riprodurle, con questa semplice tecnica.

La parte difficile, però, arriva dopo la fioritura, quando starà a noi fare il possibile per far durare i fiori il più a lungo. La regola principale è limitare le innaffiature.

Al contrario di quel che si potrebbe pensare, la maggior parte delle malattie delle rose è veicolata proprio dall’umidità. Per questo, sarà meglio andarci piano con le innaffiature.

Il vero segreto per farle rimanere rigogliose a lungo riguarda, però, la composizione del terriccio.

Avremo rose sempre fiorite e incredibilmente belle grazie a questo preziosissimo segreto conosciuto solo dai migliori vivaisti

Gli esperti del verde usano abitualmente un trucchetto che li aiuta a mantenere le proprie rose belle nel tempo.

Per interrare queste piante e renderle belle a lungo, utilizzano un terriccio con una particolare composizione. La base principale dovrà essere di terriccio universale, a cui bisognerà aggiungere una parte di perlite espansa in granuli. Ciò che si otterrà mischiando questi 2 ingredienti sarà il perfetto terriccio per la nostra rosa.

Ecco di cosa si tratta

La perlite è, fondamentalmente, una roccia, di colore grigiastro, molto utile per creare il substrato drenante ideale per le rose, ma anche per molte altre piante.

Il principale vantaggio di questo materiale è riuscire a migliorare la qualità del terreno, per almeno 2 motivi. Innanzitutto migliora il drenaggio del substrato, perché trattiene l’umidità, che poi rilascerà gradualmente nel terreno.

Inoltre, favorirà l’aerazione del terreno e quindi la sua ossigenazione.

Ricordiamo che questo metodo è perfetto soprattutto per le coltivazioni in vaso, in particolare delle piante ornamentali, proprio come le rose.

Dunque, avremo rose sempre fiorite e incredibilmente belle grazie a questo formidabile ingrediente, davvero molto vantaggioso per la salute delle nostre piante.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te