Avere 20 anni e accumulare 100.000 euro è possibile seguendo questo semplice metodo

Giovani e adulti di solito s’interrogano sul cosa e come fare per accumulare delle provviste finanziarie extra. Con le quali affrontare l’età adulta o fare i c.d. acquisiti importanti.

Non ci giriamo intorno: la via maestra resta quella del lavoro e del sacrificio, ma i più scaltri sanno che ne esiste anche un’altra. Quest’ultima chiede solo dei piccoli impegni con se stessi, ma ripaga alla grande e con gli interessi. Anzi, ad essere onesti e precisi, ripaga con l’interesse composto.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Scendiamo nei dettagli e spieghiamo perché avere 20 anni e accumulare 100.000 euro è possibile seguendo questo semplice metodo.

L’interesse composto

La “magia” si chiama interesse composto. Si racconta che Albert Einstein la definisse  la forza più potente dell’universo, la più grande scoperta matematica di tutti i tempi. Meglio, la definì l’ottava meraviglia del mondo, e disse bene!

Si chiama composto non perché sia educato e resti al posto suo. Si tratta invece di un interesse che è in grado di generare interessi su interessi. E sul lungo periodo la potenza che esercita sul capitale iniziale è davvero impressionante. Vediamolo mediante semplici esempi.

Dunque, 20 anni e accumulare 100.000 euro è possibile seguendo questo semplice metodo

Immaginiamo un ventenne che abbia appena ereditato 10.000 euro dai nonni. O che quei soldi costituiscano i risparmi di tutti i lavoretti e/o regali ricevuti nei suoi primi 20 anni di vita.

Ora, potrebbe decidere di investirli su un prodotto a tasso fisso, ad esempio dell’1,50% a 15 anni. Usando la formula dell’interesse semplice, a scadenza si ritroverebbe 2.250 euro di interessi lordi. Se invece decide di investirli a 30 anni, l’interesse lordo finale raddoppia e passa a 4.500 euro.

Immaginiamo sempre che lo stesso 20enne decida di effettuare un investimento con la capitalizzazione composta. Ripetendo i calcoli di cui sopra, ma cambiando la formula di riferimento, dopo 15 anni gli interessi sarebbero pari a 2.502,32 euro. Sui 30 anni, invece, essi passerebbero a 5.630,80 euro.

In pratica a parità di tasso è bastato solo cambiare la strategia di investimento per ritrovarsi +252,32 euro nel primo caso e +1.130,80 euro nel 2° caso.

Morale: l’interesse composto applicato sul lungo termine è sconvolgente.

Giungiamo al caso nostro

Siamo giunti a esporre come avere 20 anni e accumulare 100.000 euro è possibile seguendo questo semplice metodo.

Immaginiamo sempre di avere 10mila euro di partenza, anche se a onor del vero il metodo funziona anche senza questa base di partenza. Sarà solo richiesto o un arco temporale di qualche anno in più oppure un tasso d’interesse leggermente più remunerativo. O un mix dei due parametri.

La base di partenza dei diecimila euro da sola non basta. Ogni anno (per una durata totale di 30 anni) sarà infatti necessario aggiungere un versamento di 1.200 euro. sono l’equivalente di 100 euro al mese. Tutte le somme accantonate andranno poi investite sui mercati finanziari.

È risaputo, infatti, che nel lungo periodo i loro tassi di rendimento battono le altre forme d’impiego del capitale. Prendendo a riferimento gli ultimi 70 anni, la crescita di un investimento nell’azionariato globale è stata mediamente del 7% annuo.

Volendo tuttavia restare nel prudente, ipotizziamo un tasso di crescita delle azioni mondiali intorno 4,10% medio annuo. Investendo in questo modo per i prossimi 30 anni verrà fuori per l’appunto un montante di poco sopra i 100mila euro.

Alternative su come avere 20 anni e accumulare 100.000 euro è possibile seguendo questo semplice metodo

Ma le alternative non mancano. Ad esempio potrebbe essere il caso di un giovane-lavoratore che decide di fare un versamento aggiuntivo annuo di 2.500 euro (208,33 euro al mese). In questo caso, basterebbero un rendimento del 4,00% tondo e soli 21 anni per ritrovarsi 100mila euro lordi in tasca.

O in alternativa potrebbe agire sul tempo, allungandolo. Ad esempio, su un orizzonte di 40 anni sarebbero sufficienti 600 euro annui (50 euro al mese) al tasso del 3,90% per avere poco più di 101mila euro.

Quindi, ricapitolando, gli ingredienti del successo sono: iniziare in giovane età e affidarsi all’interesse composto.

Ecco dunque illustrato come avere 20 anni e accumulare 100.000 euro è possibile seguendo questo semplice metodo. Infine, nell’articolo di cui qui il link illustriamo chi, tra due profili di risparmiatori, è più scaltro e lungimirante.

Condividi
Stefano Vozza
Pubblicato da
Stefano Vozza

ProiezionidiBorsa.it usa cookies propri e di terze parti per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il traffico. Per saperne di più leggi la nostra Privacy Policy.

Dettagli