Autocertificazione Natale 2020, ecco quando serve

Zona arancione, zona rossa, autocertificazione. Dovremo farci i conti ancora per un pò. Com’è noto, l’ultimo DPCM approvato per il contrasto al Covid prevede ulteriori limitazioni alla libertà di circolazione durante i giorni festivi. Dunque, non solo le zone sono colorate. Ma anche i giorni. L’Esecutivo ha predisposto, infatti, un calendario di date arancioni e rosse.

Gli sforzi del Governo vanno nella direzione di ridurre il più possibile gli spostamenti allo scopo di piegare la curva dei contagi. In attesa di un vaccino efficace siamo, quindi, tutti chiamati a nuove rinunce. Così, saremo costretti a evitare numerose rimpatriate e ad abbracciare i nostri cari. Naturalmente, il provvedimento disciplina anche quei casi in cui gli spostamenti sono giustificati. Chi si può spostare, tuttavia, deve essere munito dell’autocertificazione.

Autocertificazione Natale 2020, ecco quando serve

Vediamo le distinzioni operate dal DPCM del 18 dicembre riguardo le zone arancioni e rosse.

Zona arancione. Tutta Italia nei giorni 28, 29, 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021. Durante questi giorni è consentita la libera circolazione all’interno del Comune di residenza. Sono, tuttavia, interdetti gli spostamenti in entrata e in uscita dallo stesso. Ad ogni modo, sono fatti salvi i motivi di comprovata esigenza previsti dal DPCM per uscire dal Comune o dalla Regione di appartenenza.

In tutti i casi andrà esibita l’autocertificazione. Per quanto riguarda invece i residenti dei Comuni con meno di 5.000 abitanti, ci si potrà spostare nel limite massimo di trenta chilometri. Ma non ci si può comunque recare nei Capoluoghi di Provincia.

Zona rossa. Tutta Italia nei giorni 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre 2020; 1, 2, 3, 5, 6 gennaio 2021. In questi giorni sono vietati gli spostamenti anche all’interno del proprio Comune. Tuttavia sono previste eccezioni per: motivi di salute, esigenze lavorative e altre situazioni di necessità.

Come previsto dal Decreto ci si potrà recare in visita da parenti e amici nel limite massimo di due persone. In ogni caso, ricordiamo che va esibita l’autocertificazione agli operatori delle Forze dell’Ordine. Se si è sprovvisti di tale atto, si può comunque compilare il modulo durante i controlli.

Per coloro che non rispettano le regole sono previste multe che vanno dai 400 ai 1.000. Qui sotto è possibile accedere al link del modello di autocertificazione pubblicato sul sito del Ministero dell’Interno.

Autodichiarazione ai sensi degli artt. 46 e 47 D.P.R. n. 445/2000

Approfondimento

Se “Autocertificazione Natale 2020, ecco quando serve” è stato utile ai Lettori, consigliamo di leggere “Tutti i DPCM varati dal Governo contro il Covid”.

 

Consigliati per te