Aumentano le prestazioni economiche per gli infortuni e le malattie professionali

L’INAIL, Istituto Nazionale Assicurazione contro gli Infortuni sul Lavoro, è un Ente pubblico non economico che gestisce l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali. Tutti i datori di lavoro che occupano lavoratori dipendenti e parasubordinati in attività che la legge individua come rischiose sono tenuti ad aprire una posizione assicurativa.

Anche gli artigiani e i lavoratori autonomi dell’agricoltura sono obbligati ad assicurarsi. Al riguardo, si consiglia la lettura del D.P.R. n. 1124 del 30/06/1965.

Per cui il datore di lavoro deve denunciare all’INAIL il lavoratore. E l’INAIL, una volta ricevuta la denuncia, deve istituire il rapporto assicurativo.

Infortunio sul lavoro e malattia professionale

L’INAIL, a seconda delle conseguenze dell’infortunio sul lavoro, o della malattia professionale, riconosce diverse prestazioni economiche in favore dei lavoratori assicurati.

Immaginiamo un lavoratore che a causa di un infortunio sul lavoro, o di una malattia professionale, non sia in grado di svolgere l’attività lavorativa per un periodo di tempo. L’inabilità temporanea assoluta conseguente  all’infortunio o alla malattia gli dà diritto ad ottenere una specifica indennità. Indennità giornaliera prevista fino alla guarigione clinica del lavoratore.

Quando, invece, l’inabilità lavorativa conseguente alla malattia professionale, o all’infortunio, è permanente, parziale o assoluta, l’INAIL corrisponde:

a) un indennizzo per il risarcimento del danno biologico. Inteso come lesione dell’integrità psico-fisica del lavoratore. Suscettibile di valutazione medico-legale. Per gli infortuni verificatisi e le malattie denunciate a decorrere dal 25 luglio 2000;

b) una rendita diretta rapportata al grado di inabilità. Intesa come perdita o riduzione della capacità lavorativa. Per gli infortuni verificatisi e le malattie denunciate prima del 25 luglio 2000;

c) una rendita ai superstiti in caso di morte dell’assicurato. Al riguardo, i consulenti di ProiezionidiBorsa, consigliano la lettura di questo articolo.

Aumentano le prestazioni economiche

I Decreti n. 91/2020, 92/2020 e 68/2020 del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali pubblicati hanno stabilito un aumento, seppur minimo, delle prestazioni economiche per gli infortuni e le malattie professionali. Con effetto retroattivo dal primo luglio 2020, le prestazioni economiche di cui sopra, registrano un incremento minimo dello 0,5%.

Sulla pagina ufficiale della pubblicità legale sul sito del Ministero sono pubblicati i nuovi importi relativi alle rendite dell’INAIL.

I settori coinvolti nella rivalutazione per il periodo ricompreso dal primo luglio 2020 al 30 giugno 2021 sono il settore industria, marittimo e quello dell’agricoltura.

Abbiamo visto, dunque, in che senso aumentano le prestazioni economiche per gli infortuni e le malattie professionali.

 

Consigliati per te