Atteso un ritracciamento fra oggi e domani a Wall Street con Microsoft che potrebbe ancora accelerare al rialzo da ora in poi

Da oggi in poi i listini americani entrano in una fase dove la nostra previsione annuale attende l’inizio di una correzione di medio periodo della durata di almeno un anno. Sarà così? Al momento tutti i nostri indicatori sono ancora girati al rialzo e la stessa tendenza dei grafici è allineata ad essi.

Quindi, il consiglio è di continuare ad assecondare questo movimento monitorando di volta in volta i livelli di inversione.

Qual è la raccomandazione odierna del nostro Ufficio Studi?

Atteso un ritracciamento fra oggi e domani a Wall Street con Microsoft che potrebbe ancora accelerare al rialzo da ora in poi

Procediamo per gradi.

Ecco invece i livelli da monitorare per la giornata di contrattazione odierna:

Dow Jones

Tendenza rialzista in corso. Inversione ribassista solo con una chiusura giornaliera inferiore a 35.474.

Nasdaq C. 

Tendenza rialzista in corso. Inversione ribassista solo con una chiusura giornaliera inferiore a 14.797.

S&P 500

Tendenza rialzista in corso. Inversione ribassista solo con una chiusura giornaliera inferiore a 4.460.

Atteso un ritracciamento fra oggi e domani a Wall Street con Microsoft che potrebbe ancora accelerare al rialzo da ora in poi

Torniamo su questo titolo che è stato inserito dal nostro ufficio Studi nella propria Lista delle raccomandazioni.

Microsoft (NASDAQ:MSFT), ha chiuso la giornata di contrattazione del 13 agosto al prezzo di 292,85 in rialzo dell’1,05% rispetto alla seduta precedente. Da inizio anno, il titolo ha segnato il minimo a 210,97 ed il massimo a 292,90.

Analisi sommaria di bilancio

Le raccomandazioni degli altri analisti (36 giudizi) stimano un prezzo obiettivo in area 328,65 dollari. Le nostre stime invece portano ad un calcolo del prezzo obiettivo di fair value intorno ai 380 dollari per azione.

La strategia operativa

La tendenza di breve  termine continua a rimanere rialzista e quindi fino a quando non si assisterà a chiusure giornaliere e poi settimanali inferiori ai 285,20 dollari, sono possibili ulteriori rialzi verso area 315/325 nei prossimi 1/3 mesi.  Un primo indizio ribassista verrebbe dato da una chiusura giornaliera inferiore ai 289,30.

Come al solito si procederà per step.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te