Attenzione, tutte le nostre password rischiano di essere rubate ma questa è la soluzione per evitarlo

La tecnologia porta di sicuro tantissimi vantaggi. Essa ormai ci permette di fare la spesa con un click, o di chiamare parenti dall’altra parte del mondo gratuitamente. Però non dimentichiamoci che nasconde anche dei lati oscuri.

Ne citiamo uno purtroppo molto comune: lo stare troppo tempo attaccato ai social network. Sotto questo aspetto lo Staff di ProiezionidiBorsa dà spesso consigli di benessere digitale, come dimostra questo utile articolo.

Ma di cose a cui fare attenzione ce ne sono davvero tantissime. Attacchi hacker, siti poco raccomandabili, e truffe su WhatsApp sono purtroppo all’ordine del giorno. Oggi vediamo come difenderci da uno dei rischi più temibili che ci possano essere, e lo faremo in maniera molto semplice. Facciamo attenzione, tutte le nostre password rischiano di essere rubate ma questa è la soluzione per evitarlo.

L’utile metodo

Ormai abbiamo password un po’ per tutti i siti, quindi non possiamo ricordarle tutte. Certo, possiamo usare sempre la stessa, ma questo sarebbe un grave errore. Infatti se lo facessimo basterebbe rubarci questa per portarci via tutti gli account.

Quindi, la soluzione migliore è quella di usarne tante, e poi tenerle in un luogo sicuro. Avremo bisogno soltanto di una chiavetta USB e di un programma gratuito per computer, e le nostre password saranno al riparo.

Attenzione, tutte le nostre password rischiano di essere rubate ma questa è la soluzione per evitarlo

Il procedimento è davvero rapido. Innanzitutto, raccogliamo tutte le password in un unico file Excel o Word. Specifichiamo per ciascun sito la password, l’email utilizzata, e l’eventuale nome utente. Poi qualcuno potrebbe essere spinto per comodità a lasciarla sul PC, o addirittura a metterla su Dropbox o Google Drive. Questi sarebbero tutti errori, che ci esporrebbero ad un grave rischio se qualcuno riuscisse ad accedere al nostro PC o a Drive.

La soluzione è presto detta: prendiamo l’Excel e comprimiamolo in file “zip” o “rar”. Lo possiamo fare tramite i programmi gratuiti WinZip o WinRAR, disponibili gratuitamente in rete. Quando facciamo la compressione, stabiliamo una password, così chiunque voglia accedere al file deve inserirla. Scegliamo una password, e segniamocela su un foglio di carta che custodiremo da qualche parte. Poi mettiamo il file compresso su una chiavetta USB, e nascondiamo anche questa in un posto lontano dalla sua password. Ecco fatto, la sicurezza ora è massima.

Basta davvero poco, ed i rischi scompaiono.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te