Attenzione, questo fiore molto presente nei nostri giardini è velenosissimo per i gatti e può perfino ucciderli

Sono molte le insidie che mettono a rischio i nostri amici felini.
In un altro articolo di ProiezionidiBorsa abbiamo messo in guardia i Lettori contro un oggetto molto comune nelle nostre case. Che dire invece dei nostri giardini? Spesso piantiamo fiori a seconda della loro bellezza. Non pensiamo però che possano essere pericolosi per i gatti. Purtroppo la verità è un’altra. Attenzione, questo fiore molto presente nei nostri giardini è velenosissimo per i gatti e può perfino ucciderli.

Sintomi pericolosi

Questo fiore è infatti molto pericoloso per i gatti. Anche il solo contatto con il polline può portare complicazioni. Anche bere l’acqua del vaso di questi fiori può provocare sintomi preoccupanti. Parliamo di un fiore che molti amano e che è celebre per la sua bellezza: il giglio.

Come spiegato da un articolo di Fitzgerald pubblicato nel 2010, questi fiori sono molto tossici per i gatti. Sono molti i tipi di giglio pericolosi, inclusi quelli del genere Lilium ed Hemerocallis. L’ingestione di un pezzo del fiore o del polline può infatti provocare gravi danni al nostro micio. In alcuni casi, se non trattati in tempo, questi possono portare anche al decesso. Ecco di quali sintomi si tratta.

Fiori tossici

I primi sintomi iniziano a manifestarsi anche solo due ore dopo l’ingestione del fiore. Il gatto inizia a essere inappetente, a soffrire di secchezza delle fauci e letargia. Possono anche manifestarsi tremori, vomito e perfino attacchi epilettici. Il giglio va infatti ad attaccare i reni del gatto e può portare un blocco renale che viene annunciato da questi sintomi. Se non viene curato in tempo il blocco renale può portare alla morte.

Ecco perché bisogna fare attenzione: questo fiore molto presente nei nostri giardini è velenosissimo per i gatti e può perfino ucciderli. Se curato in tempo il nostro gatto ha però la possibilità di salvarsi. È quindi importante portare tempestivamente il nostro felino dal veterinario dove riceverà tutte le cure adeguate. Il consiglio è inoltre, ovviamente, quello di non tenere gigli in casa o in cortile se abbiamo dei gatti.

Consigliati per te