Attenzione questo comportamento apparentemente innocuo del nostro cane può essergli fatale

I cani per loro natura tendono ad ingerire di tutto, di conseguenza è importante non perderli mai di vista quando li si porta in giro a fare l’abituale passeggiata. I più esposti a rischi sono i cuccioli o i cani più giovani, naturalmente più curiosi, giocherelloni e inesperti. Quindi in particolare se decidiamo di andare al parco con loro, dovremo fare attenzione questo comportamento apparentemente innocuo del nostro cane può essergli fatale.

Mangiare le lumache è un’abitudine pericolosa

Molti non lo sanno, ma questo mollusco è pericolosissimo per il nostro amico a 4 zampe. Mangiandole infatti può contrarre parassiti potenzialmente letali: l’Angiostrongilus vasorum o il Crenosoma vulpis. Il primo è responsabile dell’Angiostrongilosi una malattia che negli ultimi anni ha colpito molti cani ed è poco conosciuta. Attacca il sistema sanguigno del cane e gli organi interni e non è facilmente diagnosticabile poiché la sintomatologia varia da caso a caso. Generalmente compaiono disturbi respiratori, neurologici o emocoagulativi, ma si può manifestare anche con la morte improvvisa dell’animale.

È importante individuare tempestivamente il problema e il metodo più sicuro è esaminare le feci del nostro cane. Il secondo, il Crenosoma vulpis, invece attacca i polmoni e gli provoca la polmonite. È facile immaginare che i sintomi più evidenti saranno: problemi all’apparato respiratorio, affanno, tosse, aggressività e apatia. Pur non essendo letale, di certo non sarà un’esperienza piacevole per il nostro amico a 4 zampe.

Dobbiamo precisare che oltre che dalle lumache, questi parassiti, possono essere trasmessi anche da rospi, lucertole e dal pollo crudo. Quindi in generale, la cosa migliore da fare è educare il cane, fin da cucciolo, a non mangiare nulla durante le sue passeggiate o quando si trova nel giardino. Infine sarà bene sorvegliarlo quando esce di casa o quando mastichi qualcosa che non riconosciamo.

Attenzione questo comportamento apparentemente innocuo del nostro cane può essergli fatale

Un ulteriore rischio nell’ingestione delle lumache è che con esse, il cane ingerisca anche il veleno utilizzato per sterminarle. Si tratta di piccoli granuli di colore azzurro-verde a base di metaldeide, una sostanza molto pericolosa per il sistema nervoso del cane. I sintomi compaiono entro 2-3 ore dall’ingestione e possono includere tremore, convulsioni, pupille dilatate, forte aumento della temperatura, eccesso di salivazione e diarrea verdastra. Laddove il nostro cane mostrasse questi tipici segni di intossicazione, dovremo portarlo immediatamente dal veterinario. Quest’ultimo gli somministrerà un purgante al fine di evitare la disidratazione o altre conseguenze più gravi.

Consigliati per te