Attenzione questi livelli di alcol nel sangue portano il coma e la morte

Molti sono consapevoli dei danni causati dall’alcol, ma non di quello che succede al nostro corpo dopo i primi bicchieri. Né dopo quanto tempo si comincia a star male e rischiare il coma. Gli adolescenti bevono i primi gin tonic a 15-16 anni. A quell’età l’organismo non è ancora strutturato con gli enzimi adatti per la digestione dell’alcol. Che dunque passa nel sangue ancora più velocemente. Rinfreschiamoci la memoria con gli Esperti di Salute di ProiezionidiBorsa.

Cervello prima euforico e poi spento

Non esiste un consumo raccomandato di alcol. Esiste un consumo a basso rischio indicato dal Ministero della Salute. Sono 2 bicchieri di vino al giorno per gli uomini dai 18 ai 65 anni e 1 bicchiere per le donne da consumare ai pasti. Appena ingerito l’alcol è assorbito dai tessuti della bocca e dell’esofago ma in quantità non rilevanti. Quando arriva all’intestino tenue passa immediatamente al sangue, circa l’80% e raggiunge i vari organi, cervello compreso. Il rilascio di dopamina provoca euforia, soddisfazione ma poi alcune aree del cervello vengono spente. Chi beve 250 ml di vino è preda del fenomeno che gli inglesi chiamano ‘occhiali da birra’. Dopo qualche bicchiere le persone che abbiamo di fronte sembrano più belle. Alla terza birra media al 5% di alcol abbiamo superato la soglia giornaliera e siamo molto sopra il limite che vieta la guida di veicoli (,0,5 grammi per litro).

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Attenzione questi livelli di alcol nel sangue portano il coma e la morte

A questo punto gli organi alle prese con l’alcol sono fegato, reni e polmoni. Le reazioni epatiche si rallentano a 8-10 grammi l’ora. Per tornare alla sobrietà dopo 3 birre, ci vogliono 4 ore. Ma il cervello, nel frattempo ha i suoi problemi: dalla memoria all’autocontrollo, spiega la neurologa Rosanna Chifari. Andando avanti a bere, si compromettono equilibrio, coordinazione motoria e anche performance sessuale. Quando si raggiungono i 310 grammi di alcol nel sangue si rischiano gli effetti più terribili e immediati: il coma etilico e la morte. Quindi, attenzione questi livelli di alcol nel sangue portano il coma e la morte.  Anche senza toccare questi estremi, i danni per la salute a lungo termine sono gravi quanto l’esposizione all’amianto. Il cervello sviluppa una dipendenza da alcol. Il nostro corpo diventa facile preda di polmoniti. Il nostro fegato diventa cirrotico, l’intestino, i reni e lo stomaco sviluppano facilmente tumori. Mentre la costrizione dei vasi sanguigni ci espone a ictus e infarto.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te