Attenzione perché superati i 40 anni conviene assumere queste vitamine ma non tutti lo fanno

Tutti sappiamo che le vitamine, i sali minerali e anche gli acidi grassi migliorano notevolmente la qualità della nostra vita, a tutte le età.
Tuttavia, con il passare del tempo, l’organismo si modifica e spesso ha la necessità di sopperire a diverse mancanze.
Superata la soglia dei 40 anni è opportuno dedicare più tempo alla cura del proprio corpo. Con qualche buona abitudine si può rallentare l’invecchiamento ed evitare disturbi ben più gravi.

Prima di entrare nel vivo del nostro argomento, una premessa va sempre fatta: la Redazione non vuole sostituirsi al medico curante ma ha il semplice ruolo di informatore sulle raccomandazioni degli esperti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Per altri consigli e per conoscere le ultime novità in campo della salute e del benessere si consiglia anche la lettura di:
a) “Incredibili novità per chi soffre di colesterolo cattivo alto perché non serve più rinunciare a questi alimenti amatissimi, lo dice la scienza”.

b) “Attenzione perché possiamo ridurre del 10-12% il rischio di malattie cardiovascolari semplicemente cambiando quest’abitudine”.

Attenzione perché superati i 40 anni conviene assumere queste vitamine ma non tutti lo fanno

Secondo gli esperti chi ha già compiuto 40 anni dovrebbe quotidianamente fare il pieno di calcio, vitamina D, B12, omega 3, magnesio e probiotici.

Durante il corso degli anni il corpo si deteriora e con esso peggiorano anche le ossa e le articolazioni. Dai 40 anni in poi, dicono gli esperti, controllare e aumentare i livelli di calcio nel proprio organismo non può che fare bene.

La vitamina D ha il compito di favorire un migliore assorbimento di nutrienti essenziali. Per recuperare una buona dose di vitamina D, in molti casi basta esporsi al sole. Di norma, occorrono 20 minuti d’estate e un’ora o due in inverno. Sono questi, invece, i 9 alimenti con il più alto contenuto di vitamina D che salvano il cuore e proteggono le ossa.

La vitamina B12 apporta dei miglioramenti alla circolazione sanguigna. Inoltre, è capace anche di proteggere dall’anemia.
Bisogna fare il pieno di questa vitamina soprattutto dai 40 anni in poi, poiché la diminuzione di acido cloridrico nello stomaco comporta una conseguente diminuzione dell’assorbimento.

Gli omega 3 contrastano l’invecchiamento, i radicali liberi e migliorano i livelli di colesterolo nel sangue. Inoltre, hanno anche il compito di tenere a bada la pressione e mantenere in forma la memoria.

Infine, il magnesio e i probiotici non possono mancare. Dopo i 40 anni il corpo tende a perdere quantità di queste sostanze che andrebbero incrementate per migliorare la salute in generale. In particolare, i probiotici aiutano l’intestino e il sistema digerente. Dunque, attenzione perché superati i 40 anni conviene assumere queste vitamine ma non tutti lo fanno.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te