Attenzione perché se non vogliamo essere controllati quando messaggiamo o navighiamo in rete dobbiamo evitare questo errore comunissimo

Il mondo del web è sicuramente affascinante, dinamico e attraente. Infatti, sapere di avere qualsiasi informazione a portata di mano e provare l’ebbrezza di poter cercare qualsiasi dubbio nell’immediato, sicuramente attira. Ma, come ogni mondo, anche quello di internet ha i suoi problemi e i suoi lati oscuri. E uno di questi è certamente la presenza di virus o malware sempre in agguato, che potrebbero facilmente entrare nei nostri dispositivi. Infatti, non è raro sentire qualcuno parlare di un virus che ha preso possesso del pc o dello smartphone e che ha causato problemi non indifferenti. Oggi vorremmo parlare di uno di questi malware in particolare, che può arrivare sui nostri dispositivi a causa di uno sbaglio che diverse persone commettono.

Attenzione perché se non vogliamo essere controllati quando messaggiamo o navighiamo in rete dobbiamo evitare questo errore comunissimo

Presentiamo oggi le caratteristiche del “trojan horse”. Chi è esperto di informatica, sa perfettamente a cosa ci stiamo riferendo. Si tratta, infatti, di un malware, quindi di un file che si introduce nel nostro computer in maniera piuttosto semplice e che potrebbe creare gravi danni. Di virus e malware avevamo già trattato in passato. In questo nostro precedente articolo, per esempio, avevamo posto l’accento su un attacco che poteva arrivare al nostro conto. Oppure, in un altro articolo avevamo spiegato come difendersi da un malware che facilmente entrava in possesso delle nostre credenziali. Oggi vogliamo fare la stessa cosa, ponendo l’accento su altri pericoli che si potrebbero trovare in rete. Perciò, facciamo attenzione perché se non vogliamo essere controllati quando messaggiamo o navighiamo in rete dobbiamo evitare questo errore comunissimo.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Trojan horse, un malware che prende possesso del nostro computer

Parliamo quindi del trojan horse. Si tratta, nell’esattezza, di un file malevolo che può facilmente prendere il controllo del nostro pc, arrivando a guardare qualsiasi cosa facciamo. Pensiamo per un attimo al fatto che molti di noi usano WhatsappWeb sul pc, quindi sarà facilissimo avere tutte le nostre informazioni private. E gli hacker, inoltre, avranno accesso ai nostri dati e alle nostre ricerche. Quindi si parla sicuramente di una cosa seria. Questo malware può arrivare in modo facilissimo sul nostro computer. E riesce a infettarlo a causa di uno sbaglio che molti fanno.

Infatti, alcune persone tendono ad aprire allegati di email o documenti senza accertarsi preventivamente della loro provenienza. Si tratta, purtroppo, di un errore davvero molto diffuso, ma a cui dobbiamo stare attenti. Infatti, in questo modo, siamo quasi noi ad aprire la porta ai malware. Quello che dobbiamo fare, per prima cosa, è guardare sempre i nomi dei documenti per esteso e dobbiamo accertarci di scaricarli da fonti più che controllate. In più, procuriamoci un antivirus ottimo, che possa in qualche modo riconoscere immediatamente questi intrusi. E, dopo aver scaricato un file, vediamo se il nostro sistema di protezione ci avvisa che un malware ha provato ad entrare nel computer.

Approfondimento

Bisogna fare attenzione quando si riceve questo messaggio su WhatsApp, perché è una nuova truffa

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te