Attenzione perché la pressione alta potrebbe dipendere anche dai batteri intestinali, lo studio

I batteri intestinali sono fonte di molti sintomi e malattie. Infatti, più volte gli scienziati hanno rilevato un riscontro tra batteri intestinali e varie patologie, come obesità, depressione, morbo di Parkinson e pressione arteriosa. Quindi, bisogna fare attenzione perché la pressione alta potrebbe dipendere anche dai batteri intestinali, lo studio fa riflettere su alcune possibili cause.

Però, prima di addentrarci nella ricerca, le persone che soffrono di pressione alta devono misurare la pressione arteriosa in modo corretto prima di comunicarla al medico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Inoltre, è consigliato misurare la pressione su entrambe le braccia per ottenere un giusto parametro.

Attenzione perché la pressione alta potrebbe dipendere anche dai batteri intestinali, lo studio

In quest’articolo esaminiamo quali sono i fattori di rischio in base ad una ricerca che fa riflettere sull’impatto dell’ipertensione e i batteri intestinali. Sebbene i ricercatori abbiano stabilito alcuni fattori di rischio, ricordano che la pressione alta può dipendere anche da altri fattori comuni. Ad esempio: fumo, obesità e consumo eccessivo di alcol.

Uno dei tanti studi ha evidenziato come le donne in gravidanza, con obesità o in sovrappeso, e con la presenza di batteri del genere Odoribacter (rari), rilevino una pressione alta.

Sono molti gli studi eseguiti su come i cambiamenti dei  batteri intestinali influenzano la pressione arteriosa (ipertensione).

Alcuni ricercatori considerano un legame tra l’intestino e l’ipertensione attraverso gli acidi grassi a catena corta (SCFA).

Gli SCFA possono influenzare alcuni processi fisiologici, tra questi processi è compreso anche quello della pressione alta.

La scienza è in continua evoluzione sul collegamento tra pressione arteriosa e batteri intestinali. Tuttavia, al momento non ci sono prove che supportino l’interazione intestinale e l’ipertensione. Questa patologia è molto complessa e può dipendere da vari fattori tutti collegati tra loro.

Inoltre, secondo i ricercatori, sono molte le variabili che possono influenzare la malattia. Ad esempio, gli antibiotici che si assumono, la dieta alimentare, alcune condizioni particolari di salute.

Approfondimento

I farmaci per pressione alta e malattie cardiovascolari possono influire negativamente sul Covid?

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te