Attenzione perché la forfora potrebbe comparire non solo per lo stress ma anche per questo disturbo cronico

Per fare subito un’ottima impressione alle persone, un aspetto da non trascurare mai è la cura dei propri capelli. Avere dei capelli sani, puliti ed in ordine, infatti, costituisce già un bel biglietto da visita, specie durante i primissimi incontri interpersonali.

Tuttavia, in alcuni casi, nonostante le varie accortezze, può capitare che sul cuoio capelluto si sviluppi della forfora. Come ben sappiamo, si tratta di un disturbo molto comune che si manifesta con una desquamazione del cuoio capelluto.

La forfora, infatti, non è altro che pelle morta che si sviluppa più rapidamente rispetto al normale, causando anche gravi problemi a livello di autostima.

Oltre ai fattori ormonali, le cause principali di questo problema potrebbero essere:

  • situazioni di stress e cambio di stagione;
  • la Malasseziafurfur, un fungo che si nutre di sebo;
  • cattiva alimentazione, ossia diete ricche di grassi, zuccheri e bevande alcoliche;
  • ipersensibilità a prodotti per la cura dei capelli, come shampoo, balsamo e così via;
  • psoriasi;
  • la presenza di pelle secca, o grassa.

In quest’ultimo caso, se la forfora è grassa (solitamente di colore giallastro) ed è accompagnata da prurito, può essere il sintomo di un altro disturbo.

Infatti, facciamo attenzione perché la forfora potrebbe comparire non solo per lo stress ma anche per questo disturbo cronico

Come riporta l’Istituto Humanitas, la presenza di forfora potrebbe essere anche il segnale di un altro disturbo, ossia la dermatite seborroica.

Quest’ultima non è altro che una dermatite del cuoio capelluto che potrebbe interessare anche altri parti de corpo e del viso. Essa si manifesta soprattutto durante periodi di stress, o durante l’autunno e l’inverno, causando la comparsa di squame bianco-giallastre, prurito ed arrossamento.

Per contrastare questo disturbo è necessario il consulto di un dermatologo per ricevere le cure più idonee. Tuttavia, in generale, ciò che si consiglia è quello di lavare i capelli con una certa frequenza, con prodotti adatti contenenti cheratolitici. Tra questi rientrano ad esempio l’acido salicilico e l’acido lattico, che agevolano l’eliminazione delle squame e bloccano la proliferazione di funghi.

Inoltre si consiglia di bere molta acqua e di consumare molta frutta e verdura di stagione, insieme ad altri alimenti contenenti biotina e vitamina H.
Quindi, prestiamo molta attenzione perché la forfora potrebbe comparire non solo per lo stress ma anche per questo disturbo cronico.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make-up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te