Attenzione in questo periodo all’acquisto di semi di sesamo 

Il sesamo è un ingrediente abbastanza diffuso nelle cucine degli italiani. Utilizzato per guarnire prodotti da forno come pane e grissini, arricchisce anche insalate e il muesli della colazione. Inoltre, il sesamo è molto utilizzato nella cucina macrobiotica e in quella etnica.

Da qualche settimana però è stata divulgata una notizia allarmante proprio su questo prodotto. La presenza di una sostanza pericolosa si è riscontrata in alcuni lotti di sesamo. Immediatamente ritirati dal mercato, alcuni di questi però potrebbero comunque essere rimasti in commercio. Perciò, bisogna fare molta attenzione in questo periodo all’acquisto di semi di sesamo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Oil Free Fryer, la vera friggitrice ad aria

Scopri il prezzo lancio

Friggitrice Fryer

Semi di sesamo e derivati

I prodotti recentemente ritirati dal mercato italiano sono principalmente costituiti da semi di sesamo. Tutti i lotti ritirati provengono dall’India.

Difatti, il problema non si ferma all’Italia, ma coinvolge molti Paesi dell’UE dove è avvenuta l’importazione. Inoltre, non si tratta solo semi di sesamo sfusi, ma anche mix di semi, olio di semi, pane e altri prodotti da forno.

Cos’è l’ossido di etilene

Bisogna fare molta attenzione in questo periodo all’acquisto di semi di sesamo: ecco perché.

La ragione dell’esclusione immediata di questi prodotti è dovuta alla presenza di ossido di etilene. Questa sostanza è un disinfettante che si trova allo stato gassoso, il cui uso serve a prevenire la formazione di muffe.

Nei Paesi dell’Unione Europea, tra cui l’Italia, l’uso dell’ossido di etilene è severamente vietato. Purtroppo in altri Paesi compresa l’India la situazione è diversa.

Il divieto dell’Italia trova ragione nel principio cancerogeno dell’ossido di etilene. Se si consumassero i prodotti che lo contengono in grandi dosi e per lungo tempo, questo può avere effetti cancerogeni.

Pertanto, è caldamente consigliato di effettuare un controllo sui prodotti a base di sesamo già acquistati. Controllare se questi appartangono ai lotti di prodotti ritirati dal commercio. Diffidare anche del biologico poiché anche alcuni prodotti della filiera sono stati ritirati.

Tra le marche più note:

  • semi di sesamo, mix di semi per insalata, Carrefour e Pam&Panorama;
  • olio di semi Fior di Loto, Yes organic, Crudolio, Ethnos;
  • semi di sesamo, mix di semi, Molino Rossetto e Cerreto;
  • prodotti da forno San Giorgio.

Per tutti gli altri prodotti consultare la pagina dedicata di Altroconsumo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te