Attenzione, ecco perché i nostri bambini non dovrebbero mai avere uno smartphone

Nell’ormai lontano 2019 in Francia è uscito un film che ha sconvolto le coscienze di tutti. Il titolo è esplicito, quasi crudo: “Marion, 13 anni per sempre”. Si può facilmente capire che si tratta di una bambina, Marion, che a 13 anni si è tolta la vita. Non riusciva più a sopportare le angustie e le molestie nella sua scuola, non era più capace di immaginarsi un futuro possibile.

Di bullismo ne abbiamo sentito parlare diffusamente, e in molti di noi lo hanno anche vissuto. Ora, però, con le nuove tecnologie tutto si complica e diventa ancora più rischioso. Vediamo perché. Attenzione, ecco perché i nostri bambini non dovrebbero mai avere uno smartphone.

I rischi del cyberbullismo

Il punto è uno: regalare uno smartphone ai nostri figli è molto comodo per noi. Avere il potere di farli rimbambire davanti ad uno schermo lasciandoci in pace è una liberazione, un sollievo. Dando quei terribili schermi illuminati e magnetici, i nostri piccoli e le nostre piccole non ci verranno più a chiedere le (dovute) attenzioni e se ne staranno per i fatti loro.

Tuttavia, oltre ad essere una scelta molto egoista, regalare uno smartphone espone i ragazzi a dei rischi altissimi. E se non vogliamo nasconderci dietro a un filo d’erba, dobbiamo parlare di sessualità. Certo, nell’età adolescenziale si comincia a scoprire questa forza motrice del genere umano e la si vuole scoprire. Scoprire, anche con l’alterità di un’altra persona. Non sarebbe un problema in sé, è la natura del genere umano.

Il problema arriva quando uno dei due fa una foto all’altro. E, peggio ancora, se la divulga. Non è ancora chiaro perché i ragazzi (e gli adulti) sono così ipocriti. Criticare e insultare altri solo perché fanno le stesse cose che fanno tutti. Ad ogni modo, questo capita e le conseguenze possono essere anche fatali, proprio come per Marion, morta a 13 anni. Attenzione, ecco perché i nostri bambini non dovrebbero mai avere uno smartphone.

Consigliati per te