Attenzione all’occhio del nostro gatto o cane e portiamolo subito dal veterinario se presenta questa velatura perchè potrebbe essere sintomo di una grave situazione

Se abbiamo degli animali domestici, come cane e gatto, e sono come dei figli per noi, saremo sicuramente attenti a qualunque loro atteggiamento o cambiamento fisico. Se si tratta di qualche comportamento particolare, come il fatto che non mangia o che non gioca, dobbiamo essere tempestivi nel portarli dal veterinario per assicurarci che sia tutto ok.

Del resto i nostri piccoli amici, che siano cuccioli o più avanzati nell’età, meritano ogni cura e attenzione possibile. La loro compagnia e il loro amore sono smisurati e farli stare bene è il nostro impegno primario. Per i nostri pet ci sono spesso situazioni delicate da gestire. Per i cani va monitorato spesso l’apparato digerente, mentre per i gatti bisogna controllare le malattie infettive, e alcune patologie di occhi e bocca. Un esempio è la dermoide congiuntivale, che si manifesta con la cosiddetta membrana nittitante o terza palpebra. Attenzione infatti all’occhio del nostro gatto o cane e portiamolo subito dal veterinario se presenta questa velatura perchè potrebbe essere sintomo di una grave situazione.

Questo tipo di ammasso che può assumere anche la forma di una ciste deve essere eliminato e bisogna fare ricorso alla chirurgia

Per dermoide congiuntivale si intende la formazione di tessuto che sia pelle o cartilagine oppure ossa, causato da un gruppo isolato di cellule anomalo. Di solito questo ammasso si posiziona a livello corneale o congiuntivale, ma in altri casi può venire fuori a livello della palpebra o della membrana nittitante. Nel gatto è più rara rispetto al cane e ha una formazione più lenta. Inoltre può rimanere delle stesse dimensioni per molto tempo. Quello che si può vedere è una specie di rigonfiamento vicino all’occhio. Questo rende, inoltre, visibile ad occhio aperto del cucciolo la membrana nittitante o terza palpebra, che solitamente non si vede. Noteremo, infatti, una velatura che copre metà occhio.

Questo tipo di anomalie dell’occhio negli animali si può fortunatamente notare fin dai primi mesi del nostro pet, e può essere legato a delle malformazioni. Il migliore trattamento per le dermoidi oculari è sicuramente l’operazione chirurgica. Questi ammassi, che spesso sfociano in vere e proprie cisti oculari, devono essere recisi. Chiaramente l’operazione avverrà quando l’animale ha raggiunto il giusto peso e la giusta età per reggere bene l’anestesia e l’operazione chirurgica.

Attenzione all’occhio del nostro gatto o cane e portiamolo subito dal veterinario se presenta questa velatura perchè potrebbe essere sintomo di una grave situazione

Vengono sottoposti a chirurgia anche in età più tenera solo casi particolarmente gravi con dolore cronico dell’occhio del gatto, ulcere o altre situazioni difficilmente gestibili. O che comunque creano sofferenza al nostro amico peloso.

Normalmente nel cane e nel gatto la terza palpebra è invisibile o la si vede soltanto se alziamo l’occhio del nostro animale mentre dorme. Quando è visibile o quando presenta ammassi, significa che c’è un problema. Oltre ai possibili parassiti o allergie, sono solitamente i problemi congiuntivali ad esserne la causa. Infiammazioni o traumi a carico dell’occhio o come in questo caso la dermoide.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te