Attenzione allo status sentimentale su Facebook, perché arrivano le denunce per lesione alla dignità

Sconvolgente decisione del tribunale di Palmi. È stata addebitata la separazione a un marito che, nel suo profilo su Facebook, aveva modificato lo status della propria relazione come “Single”. Non contento, ha anche sottolineato tra i suoi gusti sessuali: “Mi piacciono le donne”.

Gli esperti di diritto della Redazione di ProiezionidiBorsa sono intervenuti per analizzare questo incredibile caso e spiegare ai lettori per quale motivo è necessario fare attenzione allo status sentimentale su Facebook, perché arrivano le denunce per lesione alla dignità. Presto fatto: la ragione è che le dichiarazioni pubbliche contenute sui profili social sono da intendersi, secondo la sentenza emessa dal Tribunale di Palmi, come una giusta motivazione per chiedere una separazione con addebito.

Com’è possibile tutto questo?

Bene, nel suo scrivere pubblicamente di essere single quando invece così non era, lo sfortunato marito ha concretizzato un comportamento diretto a pregiudicare la dignità del partner. Questo può essere vero anche senza l’esistenza di una vera e propria relazione extraconiugale. In questo senso, la sentenza di Palmi si allinea con quella precedente della Corte di Cassazione. In essa si consideravano anche i comportamenti che pregiudicano la dignità e l’onore del coniuge in caso di giudizi di separazione con addebito.

Il punto centrale su cui si sviluppa la decisione è semplice. Per legge, l’obbligo di fedeltà è inteso anche come il non umiliare e tradire la fiducia del partner. Non solo come un monito dalle “scappatelle amorose”. E dichiarare pubblicamente su Facebook di non essere sposati, sullo status della propria relazione, secondo i togati di Palmi è una lesione di quella fiducia.

Ecco dunque perché bisogna fare attenzione allo status sentimentale su Facebook

Il giudice di primo grado ritiene che modificare quell’informazione impostando lo stato su “Single”, e in più scrivendo che “Mi piacciono le donne”, pur non costituendo prova di un rapporto extraconiugale rappresenta proprio quel comportamento lesivo. Il motivo è presto detto: si paleserebbe al pubblico social uno status incompatibile con il matrimonio nella sua accezione di rapporto di lealtà.

Consigliati per te