Attenzione alle grondaie intasate perché potrebbero causare seri problemi con l’arrivo della neve

Raramente pensiamo alla manutenzione delle grondaie ma potrebbero riservarci dei problemi se non pulite periodicamente.

Uno dei problemi che riguarda la grondaia è l’intasamento. Foglie, detriti come rametti o pagliuzze di nidi di volatili potrebbero otturare il pluviale, impendendo il defluire dell’acqua piovana. Una grondaia intasata comporta il rischio di infiltrazioni di acqua o formazione di muffa in casa o negli appartamenti di un condominio.

Con l’arrivo delle nevicate, che ormai interessano la Penisola da Nord a Sud, si possono avere ulteriori problemi come la formazione di cannule ghiacciate.

Le stalattiti di ghiaccio sono molto pericolose perché, cadendo, potrebbero minacciare l’incolumità degli abitanti della casa. Addirittura, queste insidiose cannule potrebbero mettere a rischio i passanti se la casa ha un affaccio su strada.

I ghiaccioli si formano proprio perché la neve depositata sul tetto poco a poco si scioglie. Il continuo stillicidio porta una quantità di acqua ghiacciata che la grondaia, se intasata, non riesce a smaltire. Le gocce gelate vanno così a formare le pericolose cannette di ghiaccio.

Attenzione alle grondaie intasate perché potrebbero causare seri problemi con l’arrivo della neve

Affidarci al fai da te è davvero pericoloso perché noi privati cittadini non possediamo i presidi per lavorare in sicurezza. Si lavora in altezza e pertanto occorrono ponteggi o gru. È quindi sempre opportuno affidarsi agli esperti. Anche gli scovoli telescopici che possono raggiungere perfino i sei metri non svolgono tutto il lavoro di pulizia. Un ottimo strumento è anche il soffiatore di foglie come riportato dalla redazione di ProiezionidiBorsa in questo articolo. Vedremo a breve in cosa consista la pulizia di una grondaia. Per i condomini l’intervento va effettuato naturalmente da ditte specializzate.

In cosa consiste la pulizia della grondaia

La prima operazione che viene svolta riguarda l’eliminazione dei detriti, le foglie e tutto ciò che impedisce lo scorrimento delle acque piovane. Si effettua grazie a ponteggi e gru. La fase successiva dell’intervento riguarda la detersione della canalina tramite l’utilizzo di sgrassatori e prodotti disincrostanti. In molti casi si prevede anche l’impiego di un’idropulitrice.

Quando farla pulire

Il pluviale andrebbe pulito almeno una volta all’anno. Il periodo può variare. Nella maggior parte dei casi si effettua a fine estate prima che arrivino le piogge autunnali. Se però nei pressi della nostra casa, si trovano degli alberi caducifoglie, sarà meglio posticipare l’intervento proprio in questo momento dell’anno. In questo modo saremo sicuri di avere libero il pluviale per l’inverno.

Quanto costa far pulire la grondaia

L’intervento dura mezza giornata per una casa unifamiliare e il costo si aggira attorno ai 300 euro. Solitamente pianificando l’intervento con la ditta artigiana che svolge il lavoro si possono avere degli sconti per l’anno successivo. Di norma le ditte specializzate chiedono un sopralluogo per verificare prima l’entità dell’intervento da svolgere e l’attrezzatura da portare. Il sopralluogo è gratuito ma assicuriamocene durante il primo contatto con la ditta che abbiamo scelto.

Per prepararci all’inverno, dobbiamo prestare attenzione alle grondaie intasate perché potrebbero causare seri problemi con l’arrivo della neve.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te