Attenzione alle erogazioni errate dei bancomat perché può accadere questo

Prelevare dei contanti a uno sportello bancomat è un’azione piuttosto comune. Quasi tutti ormai, infatti, con le carte di credito in circolo, tendono a prendere contanti quando necessario. Ci si avvicina allo sportello, si inserisce la carta e si indica l’importo che si vuole ottenere. Nulla di più facile, insomma. Ma attenzione alle erogazioni errate dei bancomat perché può accadere questo: che lo sportello dia una somma minore di quella richiesta. Non sempre tutti se ne accorgono. E chi se ne rende conto non deve assolutamente preoccuparsi. Ecco come ci si deve comportare in queste situazioni.

Cosa fare quando ci si rende conto che lo sportello ha erogato meno contanti

La prima cosa da fare in questi casi è richiedere lo scontrino, mantenendo la calma. Quando lo scontrino sarà erogato, bisognerà controllare se l’importo indicato è lo stesso dei contanti che abbiamo prelevato o se risulta maggiore. Se ci si dovesse trovare di fronte al secondo caso, basterà controllare il saldo sulla nostra carta. È possibile in alcuni casi che lo sportello eroghi meno contanti perché sulla carta non disponiamo della somma richiesta. Se invece la nostra carta dispone di una somma sufficiente, allora la causa della mancata erogazione potrebbe essere un’indisponibilità di contanti dello sportello automatico.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Acquista lo smartwatch XW 6.0 con il 50% di sconto

Scopri ora l'offerta

Smartwatch

Cosa fare se sullo scontrino compare una somma superiore a quella ricevuta

Se sullo scontrino dovessimo leggere una somma maggiore rispetto ai contanti ricevuti, la prima cosa da fare sarà quella di non allontanarsi dal bancomat. Su ogni sportello automatico è indicato un numero verde da poter chiamare in queste situazioni. Basterà spiegare ciò che è accaduto, conservando ovviamente lo scontrino. Se invece la banca da cui si sta prelevando è aperta, sarà sufficiente entrare, verificando il problema con un operatore. Dopo aver ricevuto la parte di somma non erogata, rimarrà un unico passaggio da compiere. Bisognerà richiedere dopo 24 ore un estratto conto, verificando in tal modo se effettivamente il prelievo ora corrisponda alla somma di contanti che si hanno nel portafogli.

Se “Attenzione alle erogazioni errate dei bancomat perché può accadere questo” è stato utile, lo sarà altrettanto “Le carte prepagate che non andrebbero mai utilizzate in questi casi”.

Consigliati per te