Attenzione alla chiusura settimanale di Biesse in quanto potrebbe fare molto male

Dopo mesi di rialzo, bisogna fare attenzione alla chiusura settimanale di Biesse in quanto potrebbe fare molto male.

Il rialzo del titolo viene da molto lontano. Era giugno 2020 quando il nostro Ufficio Studi pubblicò un report dal titolo Guadagnare il 200% con un titolo azionario? Biesse ha tutte le carte in regola per centrare l’obiettivo. In quel momento Il titolo quotava poco sopra i 10 euro. Dopo un rialzo di circa il 150% Biesse aveva anche superato un importante ostacolo in area 26,76 euro sul time frame settimanale, ma non ha avuto abbastanza forza per proseguire. Come si vede dal grafico, infatti, le quotazioni sono da sette settimane ingabbiate all’interno del trading range 26,76 euro-29,06 euro. A questo punto solo una chiusura settimanale esterna a uno di questi due livelli potrebbe dare direzionalità alle quotazioni.

Al rialzo gli obiettivi sono quelli indicati in figura e si trovano in area 21,78 euro (II obiettivo di prezzo) e 38,66 euro (III obiettivo di prezzo).

Al ribasso, invece, le quotazioni potrebbero tornare almeno fino in area 20 euro.

Da notare due cose molto importanti:

  1. la settimana in corso potrebbe chiudersi con un segnale di vendita dello Swing Indicator;
  2. i volumi nelle ultime settimane sono andati diminuendo.

Ovviamente queste due indicazioni sono contraddittorio. Da un lato, infatti, si rafforza il segnale ribassista. Dall’altro il fatto che i volumi siano in diminuzione sembra indicare che gli investitori non credono molto nel ribasso delle azioni Biesse. Bisogna, quindi, essere molto prudenti e aspettare chiare indicazioni prima di lanciarsi sul titolo.

Dal punto di vista dei fondamentali la situazione di Biesse è abbastanza paradossale. Come già evidenziato in un precedente articolo (La strana storia di un titolo sopravvalutato che continua a salire. Fin dove potrà arrivare?), infatti, qualunque sia l’indicatore utilizzato Biesse è sopravvalutato.

La società gode di livelli di valutazione interessanti solo guardando all’EV/Sales ratio che è relativamente basso rispetto ad altre società del settore. Inoltre, le previsioni di fatturato della società sono state recentemente riviste al rialzo sulla base delle previsioni degli analisti che coprono il titolo.

Questi ultimi  sono molto prudenti con un consenso medio accumulare e un prezzo obiettivo medio che esprime una sottovalutazione del 2% circa.

Attenzione alla chiusura settimanale di Biesse in quanto potrebbe fare molto male: le indicazioni dell’analisi grafica

Il titolo Biesse (MIL:BSS) alla chiusura del 19 luglio è sceso dello 4,17% chiudendo la giornata di contrattazione a  27,56 euro.

Time frame settimanale

Biesse

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te