Attenzione ai trucchi che invecchiano e segnano i difetti

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Il make-up è una risorsa per esaltare la bellezza ed esprimere sé stessi.

È possibile applicare diversi stili, inventarne di propri ed ottenere i più interessanti effetti estetici. In certi casi però diventa un’arma a doppio taglio, specialmente in mano a chi non è molto esperto. Ma anche a chi segue troppo alla lettera le mode del momento. A volte ciò che va di moda o ciò che sta bene ad altre/i non è adatto alle caratteristiche del proprio viso.

Quando il make-up è controproducente

Uno degli effetti più ambiti è quello di un aspetto giovane, dalla pelle fresca e liscia. Si desidera camuffare le piccole imperfezioni e valorizzare i pregi con l’aiuto del trucco.

Purtroppo capita spesso di ottenere il risultato opposto: un viso appesantito e segnato, che appare meno giovane e valorizzato rispetto a quando è struccato.

In molti casi è colpa di determinati errori che riassumeremo in questa piccola guida.

Attenzione ai trucchi che invecchiano e segnano i difetti: ecco come riconoscerli e non ripeterli.

Il troppo che stroppia

La prima regola è non esagerare. A volte la mano leggera è la mano santa. Applicare un trucco troppo carico, specialmente nella vita di tutti i giorni e quindi non quando si tratta di trucchi scenici, invecchia. I difetti si accentuano, creme e polveri vanno ad accumularsi nelle pieghe rendendo molto visibili anche le rughe più sottili.

Troppo trucco attorno agli occhi sottolinea eventuali cedimenti, del tutto naturali, delle palpebre.

Cercare di coprire le occhiaie con chili di correttore, o con un colore sbagliato, farà si che siano ancor più evidenti. E lo sguardo apparirà stanco.

Accostare tanti colori accesi può essere carino per le giovanissime e i giovanissimi, ma in genere non rende giustizia ai volti più maturi. Meglio scegliere un paio di toni naturali, o quelli che esaltano armonicamente i propri colori dell’incarnato e degli occhi.

Se li conosci li eviti: attenzione ai trucchi che invecchiano e segnano i difetti

Alcuni prodotti sono più rischiosi di altri quando si parla di trucco che invecchia.

Ad esempio quelli in polvere solitamente segnano di più, ed è meglio optare per prodotti cremosi e idratanti.

Occhio anche all’illuminante ed ai prodotti shimmer o glitterati.
Un leggero finish satinato sapientemente dosato va bene a tutte le età nei punti giusti. Ma gli illuminanti effetto neon non rendono giustizia dopo una certa età.

Per quanto riguarda le labbra, meglio optare per rossetti cremosi, che non seccano e non creano screpolature e fessure. In questo caso l’effetto sheer, cioè traslucido, o anche leggermente glossy, aiuta a dare volume ed è da preferire. Invece i rossetti ultra matt, cioè opachi e le tinte a lunga durata rischiano di evidenziare le irregolarità o la mancanza di definizione delle labbra. Oltre a farle apparire meno carnose.

Le tecniche sconsigliate

Infine ci sono alcune specifiche tecniche che generalmente non giovano alla freschezza del viso e appesantiscono i lineamenti. Si tratta dei trucchi molto grafici, geometrici e strutturati. Ad esempio gli eyeliner spessi e allungati, dalle linee molto dure e appuntite. Oppure le stesure poco sfumate, dai bordi netti e angolari, e i contouring troppo pesanti. Saper sfumare aiuta molto.

Naturalmente questi sono solo consigli generici e privi di giudizio. Ma ciascuno sa cosa preferisce per valorizzarsi. Ciascuno dovrebbe sentirsi libero di sperimentare, di non truccarsi per niente o di truccarsi in modo evidente come più gli piace.

Le video guide di PdB - Iscriviti al nostro canale per seguire i nostri eventi e format

Consigliati per te