Attenzione ai lavaggi troppo frequenti dei blue jeans

Ecco perché bisogna fare attenzione ai lavaggi troppo frequenti dei blue jeans.

Da che i blue jeans hanno visto la luce, il loro successo è stato praticamente inarrestabile. Tutti infatti possiamo dire di averne avuti almeno un paio in guardaroba. Non importa di quale taglio, se cioè 5 tasche a sigaretta o a campana. Se il materiale, più o meno consistente, è il jeans, l’allerta deve farsi alta, specie in fase di lavaggio. Vediamo quindi cosa accade quando si mettono in ammollo i jeans. E soprattutto cerchiamo di capire perché fare attenzione ai lavaggi troppo frequenti dei blue jeans.

La ricerca canadese

A fare da apripista, riguardo a questo nuovo alert, è stata una ricerca canadese. Secondo questo studio apparso  sulla rivista “Environmental Science & Technology Letters”, il lavaggio dei blue jeans sarebbe dannoso per l’ambiente. In particolare, ci si riferisce alla pubblicazione recante questo titolo: “L’impronta ambientale diffusa delle microfibre denim indaco di Blue Jeans”. L’importanza di questa analisi risiederebbe in questo.

I ricercatori dell’università di Toronto avrebbero infatti rilevato la presenza di microfibre, legate ai blue jeans, negli ambienti acquatici. Si parlerebbe, addirittura, di una percentuale compresa tra il 12 e il 23% di microfibre identificate come denim. Riportando testualmente quanto scritto “le microfibre del lavaggio dei jeans erano coerenti nella composizione chimica e nella morfologia con quelle presenti nell’ambiente”. Che fare dunque? Smettere di utilizzare i jeans?

Stili di vita e ambiente

Dinnanzi a questo stato di cose, vediamo innanzi tutto perché accade questo. Stando a chi segue la vicenda da vicino, ogni qualvolta un capo di abbigliamento viene sottoposto a lavaggio, minuscole particelle si staccano. Queste poi fuoriescono con l’acqua del lavaggio, per poi andarsi a depositare nelle nostre acque di fiumi, mari e oceani. Ancora allo studio l’impatto di queste microparticelle sulla fauna marina. In attesa di conoscere ulteriori sviluppi, la raccomandazione dei ricercatori è di usare i jeans il più possibile, prima di metterli a lavare. Una prospettiva che mal si concilia con l’abitudine piuttosto diffusa, specie in Italia, dei lavaggi frequenti dei capi di abbigliamento.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te