Attenzione ad approfittare del nuovissimo bonus 100% se si usa il POS

È vero, è stato sospeso il cashback di Stato e alcuni non lo meritavano. Però, ecco che arrivano altre allettanti novità. Si tratta del bonus del 100% per chi usa il POS. In particolare, si prevedono benefici per i pagamenti elettronici e nuovi crediti d’imposta per le partite IVA. Il tutto, grazie al Decreto Fisco, Lavoro e Imprese, pubblicato oggi. Ma vediamo in cosa consiste.

Attenzione ad approfittare del nuovissimo bonus 100% se si usa il POS

Ebbene, si tratta di un bonus del 30% sulle commissioni dei pagamenti elettronici, effettuati con carta o bancomat. Inoltre, è previsto anche un beneficio per chi usa strumenti di memorizzazione e trasmissione dei dati all’Agenzia delle Entrate. Quindi, attenzione ad approfittare del nuovissimo bonus 100% se si usa il POS!

Con il Decreto Fisco, Lavoro e Imprese, quindi, si prevedono agevolazioni fiscali per le partite IVA che usano il POS. Ciò significa che gli esercenti attività di impresa, arte o professioni possono recuperare l’intero importo delle commissioni dovute sui pagamenti elettronici. La misura avrà durata dal 1° luglio 2021 al 30 giugno 2022.

L’altra agevolazione introdotta dal Governo

In più, è prevista anche un’altra agevolazione per i pagamenti elettronici spettanti alle partite IVA. Il Decreto n. 99/2021 prevede, infatti, un altro bonus per l’acquisto, il noleggio o l’utilizzo di strumenti per il pagamento elettronico.

Vi rientrano, inoltre, anche quelli per il collegamento con i registratori telematici. In questo caso, il credito d’imposta spetta nel limite massimo 160 euro di spesa. Ciò, nelle seguenti misure: 70% per i soggetti aventi ricavi e compensi relativi al 2020, fino a 200.000 euro.

Poi abbiamo il 40% per i soggetti i cui ricavi e compensi, nel 2020, varino tra i 200.000 e 1 milione di euro. Infine, il 10% per i soggetti i cui ricavi e compensi nel 2020 siano compresi tra i 2 e i 5 milioni di euro.

Approfondimento

Ecco i 10 pagamenti che è consigliabile fare con carta, bancomat o bonifico e mai in contanti

Consigliati per te