Attenzione ad applicare il correttore in questo modo perché potremmo non valorizzare la nostra pelle

Il correttore è uno dei prodotti make up indispensabili per creare una base trucco perfetta per il viso. Ci permette di coprire e mascherare piccole imperfezioni, brufoli passeggeri, occhiaie e borse. Ma anche di illuminare, levigare la pelle del viso e definirne i lineamenti.

Insomma, la sua attività, insieme a quella del fondotinta, lo rendono un prodotto must have. Nonostante ciò, il correttore non è proprio il prodotto più facile da applicare e l’errore è sempre in agguato. Il rischio sarebbe di non riuscire a valorizzare la nostra pelle ma anzi renderla più brutta, invecchiata e spenta.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Aloe Vera Slim

In questo articolo, allora, andremo alla scoperta di alcuni errori di applicazione che dovremmo evitare per una resa stupefacente.

Attenzione ad applicare il correttore in questo modo perché potremmo non valorizzare la nostra pelle

Partiamo da uno degli errori più diffusi che è quello legato al colore.

Infatti, se applicassimo sul viso un correttore del colore sbagliato, più chiaro o più scuro, potremmo macchiarlo con chiazze di colore ben evidenti.

Dovremmo, allora, scegliere una sfumatura che si fondi perfettamente con il nostro incarnato e potrebbe essere utile testare il colore sulla parte interna del polso. Importante, sarebbe poi sceglierlo anche in base all’esigenza.  Per esempio, quelli con nuance pescate sarebbero perfetti per le zone più scure del viso, come quella delle occhiaie. Invece, quelli che virano sui toni del beige chiaro sarebbero l’ideale se volessimo creare un trucco illuminante e distendente.

La texture

Questo è un altro aspetto importante che andrebbe valutato. Se applicassimo un correttore con una texture non adatta alla nostra tipologia di pelle, potremmo non ottenere un buon risultato.

Per esempio, se avessimo una pelle secca e tendente a screpolarsi, dovremmo optare per un correttore liquido, morbido, leggero.

Se, al contrario, avessimo una pelle grassa potremmo provare un correttore in polvere o magari uno compatto in crema.

La quantità

Anche la quantità potrebbe fare la differenza. Se applicassimo troppo poco correttore rischieremmo di non coprire la pelle per come vorremmo, creando uno strato quasi trasparente e inutile. Se, invece, ne applicassimo troppo questo potrebbe segnare la nostra pelle e appesantirla.

Il segreto per un’applicazione impeccabile sarebbe quello di procedere applicando poco prodotto alla volta sfumandolo a lungo.

L’ordine di applicazione

Anche questo potrebbe incidere sulla valorizzazione della nostra pelle con il make up giusto. Se utilizzassimo un correttore sui toni del beige, lo dovremmo applicare dopo il fondotinta per valorizzare al meglio la sua resa illuminante. Se, invece, utilizzassimo un correttore pescato dovremmo stenderlo prima del fondotinta che andrà, poi, ad uniformare il colorito.

Il fissaggio

Infine, un altro errore comunissimo che riguarda l’applicazione del fondotinta sul viso è il suo fissaggio. Molti cadono proprio sul finale del make up non andando a sigillare bene questo prodotto. Dovremmo farlo con una cipria, preferibilmente in polvere libera, e con un pennello di piccole dimensioni.

Questa permetterebbe al correttore di durare più a lungo e di non sbavare ma non dovremmo eccedere per evitare di seccare troppo la pelle.

Quindi, attenzione ad applicare il correttore in questo modo perché potremmo rischiare di non valorizzare al meglio la nostra pelle.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo le abitudini dei nostri lettori nell'utilizzo degli strumenti, degli ingredienti e dei prodotti per la cura della persona. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con gli strumenti, ingredienti e prodotti normalmente utilizzati per la cura della persona e il make-up. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te