Attenzione a usare troppo le pentole antiaderenti, perché molte nuocciono alla salute

Padelle in acciaio o padelle antiaderenti? L’antico dilemma davanti agli scaffali dei negozi e dei megastore. Questione anche di abitudine, perché molti di noi si trovano meglio con le une o con le altre. Ma, secondo dei recenti e importanti studi sulla sicurezza alimentare, attenzione a usare troppo le pentole antiaderenti, perché molte nuocciono alla salute. Al momento dell’acquisto infatti bisogna controllare che il prodotto che andremo ad acquistare non contenga i PFAS: perfluoroalchiliche.

Cosa sono i PFAS

Il nostro “team benessere” vi svela subito cosa sono i PFAS: sostanze chimiche presenti in molte pentole antiaderenti, ma che solitamente troviamo anche nelle vernici e negli insetticidi. Durante il “boom economico” degli anni ’60, le industrie del settore iniziarono ad avvalersene dopo aver scoperto che il cibo non si attaccava alla padella. I PFAS si dividono in due gruppi: PFOA e PFOS. Tralasciando le definizioni tecniche, ecco perché dobbiamo starne attenti.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina FIT, il nuovo integratore che fa perdere peso in pochi giorni

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Attenzione alle marche

Senza creare allarmismi, ma con la visione oggettiva dei nostri esperti, specifichiamo che le aziende italiane, leader del settore, rispecchiano le normative in materia di sicurezza. Attenzione a usare troppo le pentole antiaderenti, perché molte nuocciono alla salute, soprattutto quando ignoriamo la casa produttrice. Anche il Ministero della Salute, sul suo sito, invita a fare particolare attenzione ai PFOA che potremmo trovare nelle padelle e nelle pentole. L’Agenzia Internazionale per la ricerca sul cancro ha classificato i PFOA come elementi potenzialmente cancerogeni.

Perché fanno male nello specifico

Tornando agli studi di settore, si è evidenziato che queste sostanze tossiche, ove presenti, vanno a contrastare la normale attività delle piastrine del sangue. Verrebbe quindi a mancare la regolare coagulazione del sangue, e, col passare del tempo, potrebbero insorgere malattie cardiovascolari. Non solo, ma sono state ricondotte a queste sostanze altre malattie o disfunzioni: sfasamenti alla tiroide, riduzione della fertilità femminile. E, ancora: problemi di crescita infantile, con il mancato sviluppo regolare del fisico del bambino. La nostra redazione quindi ricorda ai lettori di controllare sempre bene l’origine del prodotto e di preferire sempre un prodotto di qualità e di sicurezza a uno in offerta, ma senza certezze per la salute!

Approfondimento

Mal di denti improvviso: ecco il rimedi

Consigliati per te