Attenzione a questo titolo del settore tessile che potrebbe pagare cara la crisi in corso

CSP International Fashion Group si trova in una situazione abbastanza delicata sia dal punto di vista dei numeri che da quello dell’analisi grafica e previsionale. Quindi, attenzione a questo titolo del settore tessile che potrebbe pagare cara la crisi in corso.

I primi sei mesi dall’anno hanno visto un calo dei ricavi del 30% circa. Come ha confermato il management dell’azienda, questi numeri sono stati pesantemente condizionati dalla chiusura degli esercizi commerciali durante il lockdown. Si comprende, quindi, come un nuovo, possibile blocco possa influire negativamente sull’andamento di CSP International.

INVESTI NEL MERCATO IMMOBILIARE CON UN RENDIMENTO DEL 13,13%
Puoi partire da soli 500 euro!

SCOPRI DI PIÙ

Una conseguenza dei primi sei mesi è stato l’aumento a 4,7 milioni di euro, rispetto ai 2,16 milioni di inizio anno, dell’indebitamento netto. Tuttavia la situazione finanziaria rimane buona con un indice di liquidità di breve di poco inferiore a 1 e con l’indice di liquidità di lungo circa pari a 2.

Dal punto di vista della valutazione, il titolo risulta essere sopravvalutato qualunque sia il criterio adottato. Fa eccezione il Price to Book ratio secondo il quale CSP International risulta essere fortemente sottovalutato.

Attenzione a questo titolo del settore tessile che potrebbe pagare cara la crisi in corso: le aspettative dell’analisi grafica

Il titolo azionario CSP International Fashion Group (MILCSP) ha chiuso la seduta del29 ottobre in ribasso dello 0,57% rispetto alla seduta precedente a quota 0,347 euro.

Qualunque sia il time frame considerato la tendenza in corso è ribassista. Concentriamoci, quindi, su quello settimanale in quanto intermedio tra il giornaliero (dove si notano le fluttuazioni legate alla bassa capitalizzazione del titolo) e quello mensile.

Sul time frame settimanale le quotazioni sono dirette verso il II obiettivo di prezzo in area 0,3 euro. Questo livello potrebbe rappresentare un buon punto di ingresso con lo stop da fare scattare nel caso di una chiusura settimanale inferiore a 0,3 euro. La massima estensione ribassista si trova in area 0,23 euro.

Nel breve i rialzisti potrebbero prendere il sopravvento nel caso di una chiusura settimanale superiore a 0,37 euro.

Time frame settimanale

CSP international

CSP International: proiezione ribassista in corso sul time frame settimanale. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazone. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Time frame mensile

csp international

CSP International: proiezione ribassista in corso sul time frame mensile. Le linee oblique rosse rappresentano i livelli di Running Bisector; le linee orizzontali i livelli de La Nuova Legge della Vibrazione. Sulla sinistra è mostrato il volume per ciascun livello di prezzo. Il pannello intermedio riporta il segnale di BottomHunter. Il minimo sul time frame considerato è segnato quando è uguale a 1. Il pannello inferiore mostra il volume scambiato per ciascuna barra confrontato con una media mobile esponenziale zero lag a 20 periodi.

Approfondimento

L’incredibile record del PIL USA non scalda la Borsa Italiana

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili QUI»)

Consigliati per te