Attenzione a questo oggetto che usiamo quotidianamente, è il terzo più sporco della casa

C’è una routine che caratterizza le nostre giornate. Facciamo questa operazione anche più volte al giorno. Una buona norma per l’igiene e la salute personale. Stiamo parlando del lavarsi i denti. Ma questo gesto può nascondere delle insidie. Se stiamo subito pensando allo spazzolino da denti non è lui l’incriminato, o almeno non direttamente. L’incriminato in questo caso è il portaspazzolino da denti. Si deve fare attenzione a questo oggetto che usiamo quotidianamente, è il terzo più sporco della casa.

Cosa nasconde

Che sia un semplice bicchiere o un contenitore apposito, il portaspazzolino è presente in ogni casa. Sarà capitato a tutti di vedere sul fondo di questo oggetto dello sporco che si accumula sempre di più. Purtroppo non si tratta solo di calcare o residui di dentifricio. All’interno di questo contenitore si possono trovare infatti fino a 100 milioni di batteri. Che tramite contatto diretto possono passare al nostro spazzolino e quindi a noi. Tra questi microrganismi può esserci anche l’Escherichia coli che è patogeno per l’uomo. Questo in particolare arriva al nostro portaspazzolino tramite goccioline che si disperdono nell’aria quando scarichiamo il wc. Tutto ciò non vuol dire che non bisogna più utilizzare questo utensile.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0, lo smartwatch di ultima generazione ad un prezzo incredibile.

SCOPRI DI PIU’

Smartwatch

Cosa si deve fare?

Bisogna porre la giusta attenzione a questo oggetto che usiamo quotidianamente, è il terzo più sporco della casa. Ci si deve quindi dedicare alla sua pulizia almeno una volta a settimana. Si possono utilizzare vari prodotti comuni ma bisogna sempre aggiungere una base di disinfettante. Questo per essere sicuri di eliminare i batteri. Oltre alla pulizia vera e propria si possono porre delle specifiche accortezze. Prima tra tutte quella di chiudere il coperchio del wc quando scarichiamo per non far arrivare batteri fino al nostro portaspazzolino.

È utile poi sciacquare bene lo spazzolino prima di riporlo all’interno del contenitore. Ma più importante ancora è scuotere bene lo spazzolino per cercare di farlo asciugare. In questo modo ci sarà meno acqua che cola sul fondo del contenitore. Questo cercherà di evitare la formazione di un ambiente umido che favorisce la crescita dei batteri. Adottiamo queste accortezze per mantenere più sicura la nostra igiene.

Consigliati per te