Attenzione a questi sintomi perché potrebbero far sospettare dei preoccupanti problemi cardiaci nel cane

I nostri amici a quattro zampe sono dei compagni fedeli. Ci riempiono di coccole, allegria, ci spingono al movimento, sia a casa che fuori. Le passeggiate o le corse sono momenti importanti per loro e per noi. Ci si preoccupa dei loro pasti e a volte è bello pure vederli alle prese con i percorsi di “agility dog”. La loro pulizia è importante e soprattutto la loro salute. Visite periodiche dal veterinario, vaccinazioni e antiparassitari sono indispensabili. Il medico può valutare la loro salute e dare dei consigli. Anche se cani e gatti comunicano attraverso, ad esempio, gli sguardi e la coda, possono manifestare talvolta anche in altri modi dei segnali da non sottovalutare.

Attenzione a questi sintomi perché potrebbero far sospettare dei preoccupanti problemi cardiaci nel cane

Bisogna stare attenti soprattutto se il cane:

  • è apatico, ossia, è stanco, non vuole giocare, dorme spesso, ha poca fame. Se durante la solita passeggiata rallenta il passo e si ferma dopo pochi minuti, oppure non corre a prendere la pallina o sale a fatica le scale, probabilmente il corpo non è ben ossigenato e i muscoli si stancano;
  • è meno desideroso di uscire: non corre a prendere il guinzaglio o ci segue malvolentieri fuori;
  • respira male: la respirazione faticosa è chiamata dispnea. Se non c’è caldo o non ha corso e comunque respira affannosamente, il cane potrebbe avere delle difficoltà polmonari o cardiache. Possiamo, comunque, quando dorme, misurare gli atti respiratori che, nella norma, non devono essere più di trenta ogni sessanta secondi;
  • ha la tosse: un segno da non sottovalutare;
  • cade a terra in modo inaspettato: il cane ha un repentino abbassamento di pressione e sviene.

In tutti questi casi bisognerà fissare subito un appuntamento dal veterinario. Questi sono sintomi che possono collegarsi a problemi al cuore. Quest’organo, così com’è importante nell’uomo, lo è nel nostro amico a quattro zampe. Attraverso il pompaggio del sangue, tutte le cellule sono nutrite ed ossigenate, soprattutto il cervello. Se le contrazioni del cuore non sono normali, ad esempio per ostruzioni o indebolimento delle valvole cardiache, possono insorgere dei problemi. Tra le malattie cardiache che possono manifestarsi nel cane ci sono: insufficienza cardiaca, soffio al cuore, tachicardia, brachicardia, stenosi aortica. Nel peggiore dei casi può anche essere colpito da infarto.

Maggiori informazioni sull’insufficienza cardiaca

Per quanto riguarda l’insufficienza cardiaca, il cane tossisce, respira a fatica, ha una repentina perdita di peso. Il dottore se ne accorge innanzitutto con l’auscultazione. In questo caso si ha anche la presenza di liquidi nei polmoni. Tra le cure, il drenaggio e farmaci adatti per eliminare i liquidi in eccesso e, quindi, meno sale nella dieta. Per quanto riguarda, appunto, l’alimentazione, preferire pollo, carne vaccina, pesce, alimenti appetitosi e ricchi di taurina, che aiuta il buon funzionamento del cuore del cane, a scanso di allergie eventuali o controindicazioni indicate dal veterinario.

In conclusione, meglio fare attenzione a questi sintomi perché potrebbero far sospettare dei preoccupanti problemi cardiaci nel cane. Riconoscendo la presenza di un problema si potrà intervenire in tempo.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore, consultabili QUI»)

Consigliati per te