Attenzione a questi 5 errori da evitare che spesso facciamo quando prepariamo il pane

Non c’è niente di più soddisfacente che riuscire a preparare il pane fatto in casa. Quella della panificazione è una scienza esatta e come tutte le scienze richiede metodo e attenzione. È bene quindi fare attenzione a questi 5 errori da evitare che spesso facciamo quando prepariamo il pane. Solo in questo modo, infatti, avremo un pane fragrante e gustoso come in panetteria.

Attenzione a questi 5 errori da evitare che spesso facciamo quando prepariamo il pane

Usare la farina sbagliata

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Spirulina Fit, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

La farina giusta è fondamentale per ottenere un pane fatto bene. È importantissimo utilizzare una farina che abbia una certa forza. Quella che dà i risultati migliori è la farina Manitoba, farina di grano tenero abbastanza forte. Ma si possono utilizzare anche mix già pronti di farine che si trovano al supermercato o farine di tipo 1 e di tipo 2.

Non far lievitare bene l’impasto

La lievitazione dell’impasto è probabilmente la cosa più importante, quella da fare benissimo o ne va della riuscita del prodotto finale. Si divide in due fasi: la prima è quella delle pieghe, in cui si lavora l’impasto ogni 45 minuti per tante volte e si “piega”. In questo modo gli si darà una prima lievitazione omogenea. La seconda fase è quella di riposo, in cui si mette l’impasto in frigo (nella parte più calda) per diverse ore.

Aggiungere sale e olio nel momento sbagliato

Nella panificazione c’è una regola non scritta che prevede che il sale si aggiunga solo ed esclusivamente due minuti dopo la formazione dell’impasto. L’olio, se previsto nella ricetta, deve essere aggiunto a due minuti dalla fine.

Lavorare troppo l’impasto dopo che ha lievitato

Dopo la lievitazione, l’impasto del pane è talmente delicato che bisogna maneggiarlo con cura. È importantissimo non lavorarlo troppo in modo da non rovinare l’intero processo di lievitazione. Quindi è bene tagliarlo velocemente, dargli la forma desiderata e infornarlo subito dopo.

Conservarlo nel posto sbagliato

Anche questo è un errore comune. Una volta fatto il pane, questo si conserva per circa 4 giorni solo se lo si mette in frigo avvolto in una carta. Basterà riscaldarlo qualche minuto in forno per averlo sempre fresco e fragrante ad ogni morso.

Approfondimento

La ricetta più semplice e veloce per preparare in casa dei panini per hamburger deliziosi

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te