Attenzione a queste tantissime cause se ci accorgiamo di avere il respiro corto

Tecnicamente in medicina si chiama “dispnea”, ma la chiamiamo più comunemente “mancanza di fiato”. Quella che potrebbe presentarsi dopo la classica corsa, soprattutto se non siamo abituati e allenati. Veniamo colti dal cosiddetto respiro corto e facciamo molta fatica a riprendere fiato. A causa di una società moderna sempre più stressante, moltissime persone soffrono oggi di dispnea anche a causa dello stress. Ma i motivi per i quali potremmo trovarci a fare i conti col fiato corto sono davvero molteplici. Attenzione a queste tantissime cause se ci accorgiamo di avere il respiro corto. Nel caso in cui questa situazione si ripeta spesso, il consiglio è quello di rivolgerci immediatamente al nostro medico.

Un bicchiere d’acqua nelle occasioni più comuni

Quando facciamo un corso di primo soccorso e ci capita di affrontare il potenziale caso di dispnea da stress, il bicchiere d’acqua è il rimedio più comune. In questi casi quando uno stato d’ansia colpisce il paziente, relax, riposo e sorseggiare con calma un bicchiere d’acqua sono i rimedi consigliati anche dai medici. Questa azione benefica dell’acqua potrebbe essere semplicemente il meccanismo di reidratazione del nostro organismo. Come ricorda infatti lo studio allegato, l’acqua è fondamentale per tutte le nostre azioni quotidiane e per il fabbisogno dell’organismo.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
Aloe Vera Slim, l'integratore naturale che ti fa perdere peso velocemente

SCOPRI IL PREZZO

Spirulina

Attenzione a queste tantissime cause se ci accorgiamo di avere il respiro corto

Tra le cause principali e più comuni della dispnea la medicina ricorda:

  • allergie respiratorie e alimentari;
  • bronchiti e problemi polmonari;
  • reflusso gastroesofageo;
  • tracheite;
  • ernia iatale;
  • insufficienza cardiaca;
  • laringite.

Come visto sopra e come ricordato dei medici, dobbiamo ricorrere al consulto specialistico perché dietro al respiro corto frequente potrebbero nascondersi anche dei tumori. Come sostenuto nello studio di Airc che alleghiamo. Questo è il tumore subdolo che quando si manifesta potrebbe essere già troppo tardi, per non dimenticare l’importanza della prevenzione, sempre.

Cosa fare se non passa immediatamente

Un campanello d’allarme che deve portarci immediatamente al consulto medico è la mancanza di respiro che ci porta a sederci. Non parliamo di un evento unico e isolato, ma quando la situazione tende a ripetersi, anche nell’arco di poco tempo. Potrebbe nascondere infatti dei problemi cardiaci e le fasce maggiormente colpite da questo tipo di evento sono gli anziani e i bambini. Soprattutto nel caso in cui il respiro corto sia improvviso, non dovuto a sforzi fisici e non se ne vada, è bene ricorrere immediatamente al pronto soccorso.

Approfondimento

È il tumore femminile più diffuso ed ecco come dove e può ripresentarsi la sua recidiva

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te