Attenzione a questa truffa telefonica che ci aggiunge servizi a pagamento senza che ce ne accorgiamo per evitare brutte sorprese sul conto

I criminali telefonici ed informatici si fanno sempre più agguerriti. Sembra che ne sappiano una più del diavolo e che siano sempre pronti a sfoderare truffe e trappole elaborate per riuscire a rubare qualche soldo agli utenti.

Oltre alle classiche truffe del parente che ha bisogno di denaro e dei link che ci portano su siti falsi in cui ci viene chiesto di inserire i nostri dati, ultimamente è in circolazione un’altra truffa. Potrebbe sembrare innocua, ma è proprio per questo che molti ci cascano.

Attenzione a questa truffa telefonica che ci aggiunge servizi a pagamento senza che ce ne accorgiamo per evitare brutte sorprese sul conto.

Non rispondere mai ‘Sì’ se non sappiamo chi parla

I truffatori le tentano tutte per spillarci i soldi. Una delle ultime truffe in circolazione consiste nell’utilizzare la voce registrata del cliente per far sembrare che abbia dato l’assenso all’attivazione di servizi a pagamento. Ad esempio, riceviamo una chiamata da un numero sconosciuto, e quando alziamo il ricevitore ci viene chiesto se siamo il signor tal dei tali, utilizzando il nostro nome e cognome vero. Se rispondiamo ‘Sì’, scatta la trappola. Il truffatore utilizzerà la nostra voce registrata per far sembrare che abbiamo dato il nostro assenso a un servizio a pagamento. Attenzione a questa truffa telefonica che ci aggiunge servizi a pagamento senza che ce ne accorgiamo per evitare brutte sorprese sul conto. Ma come possiamo difenderci?

Chiedere sempre con chi stiamo parlando

La prima e più importante regola è di non rispondere mai a numeri sconosciuti. Se temiamo che potrebbe trattarsi di una chiamata importante, impostiamo una risposta automatica con SMS che invita chi ci chiama a mandarci un messaggio scritto, così potremo distinguere subito se si tratta di seccatori.

Inoltre, quando qualcuno ci chiede conferma del nostro nome o cognome, non rispondiamo mai direttamente. Chiediamo invece con chi stiamo parlando. Se l’interlocutore non saprà darci una risposta soddisfacente, non facciamoci remore a interrompere la telefonata.

Approfondimento

Attenzione anche al trucco più comune che usano i truffatori al telefono per farci cadere in trappola fingendo di essere la nostra banca o un’azienda di fiducia.

Consigliati per te