Attenzione a Piazza Affari perché le sorprese potrebbero non essere finite anche per questi 3 titoli

La Borsa di Milano ieri ha reagito con decisione al ribasso di martedì e questo è certamente un bel segnale. Ieri i prezzi del Ftse Mib sono tornati allo stesso livello della chiusura di lunedì spinti anche dalle azioni della galassia ex Fiat. Quindi oggi attenzione a Piazza Affari perché le sorprese potrebbero non essere finite anche per questi 3 titoli: Stellantis, Cnh industrial e Exprivia

La Borsa di Milano è tornata al punto di chiusura di lunedì e oggi si riparte da quel livello. La soglia dei 24.550 punti rimane determinante per permettere ai prezzi di salire almeno in area 24.800 punti per poi dare l’attacco ai 25.000 punti. Al ribasso rimane determinante il supporto in area 23.950/24.000 punti. Il Ftse Mib (INDEX:FTSEMIB) non può chiudere sotto questo livello, altrimenti rischia veramente di sprofondare nuovamente.

Attenzione a Piazza Affari perché le sorprese potrebbero non essere finite anche per questi 3 titoli

Invece Stellantis e Cnh ieri non solo non sono tornati ai livelli di lunedì, ma hanno messo a segno una seduta spettacolare. Stellantis ha guadagnato il 7%, chiudendo a 14,86 euro. L’ex titolo Fiat superando i 14,9 euro si riporterebbe in area 15,40/15,50 euro. Al ribasso, se i prezzi scendessero sotto 14,4 euro, ritornerebbero a 13,7 euro.

Anche un altro titolo della galassia ex Fiat si è messo in evidenza ieri. Cnh Industrial ha guadagnato oltre il 5% finendo a 12,895 euro. A 13 euro passa una forte resistenza e se i prezzi riuscissero a superarla, potrebbero spingersi fino a 13,7 euro, massimo assoluto. Al ribasso attenzione al supporto dei 12 euro, sotto il quale il titolo perderebbe la spinta rialzista. In questa ipotesi i prezzi raggiungerebbero velocemente il target di 11,5 euro.

Ma ieri un’altra azione ha realizzato una performance straordinaria, Exprivia. Avevamo già fatto un’analisi del titolo in un precedente articolo (si può leggere qui). Lunedì Exprivia aveva guadagnato il 30%. Ieri l’azione ha bissato, con un altro rialzo del 24%, chiudendo a 1,26 euro. Un valore molto vicino al target di 1,30 euro che gli esperti di ProiezionidiBorsa avevano indicato. Target che potrebbe essere raggiunto nella seduta di oggi. Mentre al ribasso occorre fare attenzione al ritorno sotto 1,15 euro, che può fare ritornare ai prezzi a 1 euro.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze riguardo al presente articolo, consultabili qui»)

Consigliati per te