Attenzione a non mangiare questo frutto surgelato perchè contaminato

In Europa ci sono dei meccanismi di controllo dei prodotti alimentari molto ferrei. Uno strumento importante è il sistema di allarme rapido per gli alimenti e i mangimi, acronimo RASFF. Quando vengono rilevati rischi per la salute pubblica nella catena alimentare le segnalazioni giungono su questo portale su prodotti contaminati.

Consultando questo sito ci siamo resi conto di una segnalazione.  Attenzione a non mangiare questo frutto surgelato perchè contaminato. Infatti, il sistema rapido europeo ha segnalato la presenza di una partita di frutti di bosco surgelati contaminata. Informazioni più dettagliate non ce ne sono. Non si conosce il marchio e il numero di lotto identificativo.

SCOPRI L'OFFERTA SPECIALE
Acquista ora XW 6.0 dal sito web ufficiale

CLICCA QUI

Smartwatch

Ministero della Salute già a lavoro

Nel contempo il Ministero della Salute ha già attivato tutti i canali di prevenzione, tanto da segnalare l’anomalia al RASFF. Per questo motivo, prima di avere notizie certe, meglio non mangiare frutti di bosco surgelati in confezione da 25 grammi.

Sospetto Norovirus

Sul sito RASFF si legge di tracce di Norovirus. Meglio tranquillizzare tutti, non ha effetti da mettere a rischio la vita delle persone. Tra gli effetti indesiderati una comune gastroenterite acuta di origine non batterica. I consumatori che hanno nei freezer frutti di bosco surgelati meglio che non li consumino. Queste confezioni di frutti di bosco surgelate sono presenti in Italia ma anche negli altri Stati europei e nella Repubblica di San Marino.

Evitiamo di mangiare frutti di bosco surgelati

Per questo motivo meglio evitare di mangiare macedonie, dolci e torte guarnite con frutti di bosco crudi in modo da evitare complicanze. Il Norovirus è uno degli agenti patogeni più diffusi tra la popolazione. I sintomi sono: nausea, vomito, diarrea liquida, crampi all’addome.

L’invito è di prestare, per il momento, la massima attenzione a non mangiare questo frutto surgelato perchè contaminato. Non appena il Ministero della Salute comunicherà la corretta identificazione del prodotto nella sezione “Avvisi di sicurezza” la situazione sarà più chiara.

(Ricordiamo di leggere attentamente le avvertenze a riguardo, consultabili qui»)

Consigliati per te