Attenzione a non eccedere con l’attività fisica durante la gravidanza, ecco quali esercizi si consigliano

Fare degli esercizi durante il periodo di gravidanza non solo fa bene alla mamma ma anche al bambino. Questo perché in gravidanza avvengono tanti cambiamenti non solo a livello fisico ma anche a livello mentale, per cui allenarsi è un buon modo per coniugare entrambi gli aspetti.

Fare attività fisica fa sempre bene alla salute, a prescindere dalla gravidanza. Aiuta a dimagrire, a prevenire malattie cardiovascolari, diminuisce il colesterolo cattivo e soprattutto aiuta a scaricare le tensioni. Infatti, dopo l’allenamento, oltre all’iniziale senso di stanchezza, si è sempre soddisfatti e contenti del risultato raggiunto. In gravidanza questo fattore si accentua.

OFFERTA SPECIALE - SOLO OGGI
XW 6.0 è lo Smartwatch migliore del 2021: il tuo mondo a portata di polso

SCOPRI IL PREZZO

“XW60”/

Lo sport contribuisce, inoltre, ad un maggiore sviluppo del nascituro in termini di peso. Quindi l’attività fisica è un toccasana anche per le donne in dolce attesa ma bisogna prestare attenzione al modo e al tempo in cui si pratica.

Attenzione a non eccedere con l’attività fisica durante la gravidanza, ecco quali esercizi si consigliano

Come accade per l’alimentazione, anche per quanto riguarda l’attività fisica non bisogna eccedere. Se si dovesse eccedere con i dolci durante tutto l’arco di vita, per esempio, il rischio sarebbe l’insorgenza del diabete. Se si dovesse eccedere con i grassi, come le fritture, il burro e gli alimenti che ne contengono in maggiori quantità, il rischio sarebbe l’aumento del colesterolo LDL.

Alla stessa maniera, attenzione a non eccedere con l’attività fisica durante la gravidanza, ecco quali esercizi si consigliano. Gli esperti, infatti, suggeriscono di non strafare con lo sport poiché si rischierebbe di fare del male al bambino e a noi stesse. Ci sono determinati esercizi indicati durante la gravidanza che non solo fanno bene ma sono del tutto sicuri.

Quanto tempo e quali esercizi?

Gli esperti sostengono che non bisogna andare oltre i 40 minuti di attività fisica e di scegliere esercizi semplici e facili da fare. Non solo il tempo, infatti, ma anche la scelta di quale tipo di attività fisica fare è molto importante.

Bisognerebbe evitare quegli esercizi “pericolosi” in cui si rischierebbero delle cadute, delle distorsioni e in cui ci si affaticherebbe troppo. Per cui sono consigliate le lunghe camminate, evitando quelle a passo svelto, oppure il nuoto e l’acquagym, il pilates e le passeggiate in bicicletta. Ma attenzione alle strade, per cui evitare le strade sterrate, i percorsi tortuosi e quelle in salita.

Per quanto riguarda la ginnastica, gli esercizi consigliati sono gli squat dolci, la gymball e lo yoga. Evitiamo tutti gli esercizi a pancia in giù e preferiamo quelli in posizione laterale.

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e non si sostituiscono in alcun modo al consulto medico e/o al parere di uno specialista. Non costituiscono, inoltre, elemento per la formulazione di una diagnosi o per la prescrizione di un trattamento. Per questo motivo si raccomanda, in ogni caso, di chiedere sempre il parere di un medico o di uno specialista e di leggere le avvertenze riportate QUI»)

Consigliati per te