Attenzione a non buttare le foglie dei limoni perché potrebbero valere oro in cucina

Negli ultimi anni si sta registrando una vera e propria crescita nel mercato del giardinaggio, soprattutto in Italia. Questo boom non dipende soltanto dai professionisti dal settore, ma anche da persone non specializzate che, anche in maniera amatoriale, portano avanti questo hobby con passione e dedizione.

Il giardinaggio, comunque, viene anche svolto all’interno di carceri o istituti come attività socializzante. Oppure come attività ricreativa e riabilitativa, soprattutto per gli anziani.

Una pianta che sta spopolando

Tra le coltivazioni più diffuse, troviamo quelle che riguardano le erbe aromatiche, i fiori, le piante grasse e gli ortaggi. Questi, infatti, si possono tranquillamente gestire anche in spazi ristretti, come terrazzi e balconi. Tuttavia, ci sono tantissime persone che, pur non avendo un giardino esterno, amano coltivare gli alberi da frutto. Tra questi spicca sicuramente l’albero di limone che, oltre a donare colore e profumo, porterebbe anche fortuna a chi lo coltiva.

Sulle nostre pagine abbiamo più volte visto come sia semplice riprodurre facilmente una pianta di limone e farla crescere sana e rigogliosa. Quest’oggi, però, sveleremo alcuni trucchetti per riutilizzare una parte di questa pianta che spesso viene snobbata. Stiamo parlando delle foglie che, contrariamente a quanto si possa pensare, possono risultare veramente utili in cucina.

Attenzione a non buttare le foglie dei limoni perché potrebbero valere oro in cucina

Del limone abbiamo già visto che non si butta via niente. Anche per quanto riguarda le bucce, abbiamo infatti scoperto che possono servire nelle pulizie o per preparare un delizioso limoncello.

Riguardo alle foglie, invece, le possibilità di riutilizzo in cucina sono praticamente infinte. Infatti, dopo averle pulite per bene, possiamo avvolgerle intorno a qualsiasi tipo di carne, fermando il tutto con degli stecchini. Oppure si possono utilizzare per cuocere il pesce con la tecnica del cartoccio, donando un aroma decisamente inebriante.

Un altro utilizzo molto diffuso delle foglie di limone è quello di aggiungerle all’interno di zuppe, minestre e persino dolci. Oppure per preparare delle deliziose tisane calde da sorseggiare prima di andare a letto.

Come conservare le foglie di limone

Quindi, prestiamo molta attenzione a non buttare le foglie dei limoni, soprattutto se fresche, per non perdere l’occasione di sfruttarle in questi modi.

Comunque, un’altra strada che potremmo percorrere è quella di essiccarle per averle disponibili tutto l’anno. Per farlo, possiamo esporle all’aria aperta per qualche giorno, in un luogo poco umido e lontano dai raggi del sole. In alternativa, possiamo disporle su una teglia e inserirle in forno a 40 gradi, estraendole quando saranno secche. Una volta essiccate, possiamo sminuzzarle e conservarle all’interno di barattoli di vetro con chiusura ermetica da riporre anche in dispensa.

Lettura consigliata

Un trucco geniale per far crescere rapidamente una pianta di limone partendo da una sola banana

(Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo. Non conosciamo i comportamenti dei nostri lettori nei confronti di utensili presenti in casa o in giardino. Per questo motivo si raccomanda di utilizzare la massima cautela ed attenzione con attrezzi per la casa e il giardino per evitare di creare spiacevoli incidenti. In ogni caso è fortemente consigliato leggere le avvertenze riguardo al presente articolo e alle responsabilità dell'autore consultabili QUI»)

Consigliati per te